Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Nuova strage di migranti, sono almeno 23 le vittime
Imbarcazione tentava di attraversare Mediterraneo

Secondo le prime informazioni al momento sono stati recuperati soltanto due corpi. I  superstiti hanno un'età compresa tra 15 e 40 anni e sono stati tratti in salvo vicino a una piattaforma petrolifera a 67 chilometri dalla Tunisia

Redazione

Foto di: Sky Tg24

Foto di: Sky Tg24

Sarebbero almeno 23 le vittime di un naufragio avvenuto al largo delle coste tunisine mentre un'imbarcazione tentava di attraversare il Mediterraneo verso l'Italia. Allo stesso tempo, altri 70 sono stati salvati martedì scorso. Lo riferisce a InfoMigrants una fonte dell'organizzazione umanitaria della Mezzaluna rossa tunisina: «La barca trasportava più di 90 migranti dalla Libia in Europa", ha detto Mongi Slim, un funzionario della Mezzaluna Rossa, "

«L'imbarcazione era partita dal porto di Zuara, a ovest di Tripoli, non lontano dal confine tunisino». I superstiti - 37 eritrei, 32 sudanesi e un egiziano, tutti di età compresa tra 15 e 40 anni - sono stati trovati vicino alla piattaforma petrolifera di Miskar, 67 chilometri al largo della costa tunisina e accolti dalla Mezzaluna Rossa e dall'Organizzazione internazionale per le migrazioni (Oim) nel porto di Zarzis, nel sud della Tunisia. 

Finora sarebbero stati recuperati solo due corpi. La Marina ha salvato anche a 39 migranti a 50 chilometri dalla costa tunisina, partiti tra domenica e lunedì da Sfax.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×