Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Covid, annunciate prenotazioni ai vaccini per over 50
Musumeci e lo strappo con Roma: «Aspettato troppo»

Il presidente della Regione svela l'accelerazione prevista per il piano vaccinale. Basta scorte, tutti le dosi vanno somministrate. Frecciate a diffidenti e medici di base poco collaborativi. Da venerdì inizia l'immunizzazione generale delle isole minori

Gabriele Ruggieri

«Abbiamo chiesto al generale Figliuolo di poter vaccinare gli over 50, ci ha risposto che sarebbe stato meglio immunizzare prima gli over 80 e le categorie fragili. Gli abbiamo chiesto di immunizzare le isole minori, ci ha risposto che prima sarebbe stato meglio immunizzare gli over 80 e le categorie fragili. Abbiamo atteso abbastanza e nessuno può accusarci di avere tralasciato le fasce più deboli, spero che il generale comprenda». Nello Musumeci annuncia una repentina accelerazione nella somministrazione dei vaccini in Sicilia. Da lunedì via libera alle vaccinazioni per tutti i cittadini nati fino al 1971.

Una decisione presa anche per i tanti rifiuti e la diffidenza nei confronti dei vaccini, con 250mila dosi di AstraZeneca ancora non utilizzate, secondo il dato fornito dal dirigente generale ad interim del Dasoe, Mario La Rocca. «Niente più vaccini tenuti nei frigoriferi per mesi e mesi - annuncia il presidente della Regione - niente più scorte rimaste a giacere in attesa che si operi questa conversione generale da parte dei cittadini diffidenti. Dobbiamo andare avanti, dobbiamo vaccinare quanta più gente possibile. Dobbiamo capire che l'unico modo per uscire da questo tunnel è immunizzarci e l'immunizzazione si ottiene solo col vaccino».

Da parte di Musumeci una frecciata arriva nei confronti dei medici di base, ritenuti «il più grande hub vaccinale a disposizione dei siciliani», ma ancora fin troppo restii a prendere l'incarico di somministrare i vaccini ai propri pazienti. «Sugli ultra 80enni abbiamo operato una campagna tenace di sensibilizzazione - dice ancora il presidente - Ci aspettiamo molto di più dai medici di medicina generale, dei quali conservo dall'adolescenza un'immagina quasi ieratica ma che si è sbiadita per lo scorrere degli anni e per una caduta etica e deontologica che registro. Il medico è l'avamposto nella trincea del territorio, speriamo di poterli avere al nostro fianco, al fianco degli operatori sanitari e delle strutture distribuite nel territorio, oltre 60 punti vaccinali nelle nove province. Loro conoscono i pazienti ultra 80enni, le patologie, gli indirizzi: sono nelle condizioni di poterli contattare e vaccinare. Gia' in molti lo fanno, ma si tratta pur sempre di una minoranza».

Infine, giro di vite previsto anche per le isole minori, dove già da questo weekend sarà estesa la possibilità di accedere al vaccino a tutta la popolazione dai 18anni in su. «Abbiamo atteso tre settimane, ma riteniamo non si possa continuare oltre - conclude Musumeci - così abbiamo concordato con il direttore generale e commissari di sottoporre al vaccino i cittadini di Lampedusa e Linosa in questo fine settimana, da venerdì a domenica, tutti i cittadini maggiorenni. E da lunedì prossimo toccherà anche alle altre isole minori»

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×