Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Inganna anziano disabile con la promessa di una relazione
Arrestato un 47enne che si è fatto consegnare 11mila euro

Il palermitano è accusato di circonvenzione di incapace. Da ottobre 2019 avrebbe convinto la vittima a consegnarli soldi raccontandogli di violenze subite da una donna inesistente residente in Piemonte che si sarebbe trasferita a vivere con lui 

Redazione

Foto di: pasja1000

Foto di: pasja1000

Con la promessa di una relazione sentimentale con una donna inesistente, un 47enne palermitano si sarebbe fatto consegnare ingenti somme di denaro da un anziano disabile di Troina, in provincia di Enna. L'uomo, già pregiudicato per numerosi reati contro la persona e contro il patrimonio, è stato arrestato dai militari del comando provinciale della guardia di finanza perché accusato di circonvenzione di persone incapaci.  

L'anziano con problemi psicofisici, seguito dall’Asp e dai Servizi sociali del Comune, e privo di affetti familiari, a partire dall’ottobre 2019 sarebbe stato indotto a versare denaro per la possibilità di intraprendere una relazione sentimentale con una donna che sarebbe stata domiciliata in Piemonte, con la promessa di un suo rientro in Sicilia e di una convivenza. Il 47enne avrebbe inoltre riferito all'anziano di continui maltrattamenti e violenze patiti dalla fantomatica donna da parte di uno zio e di alcuni familiari di cui era al momento ospite al Nord. In questo modo, avrebbe convinto - sempre al telefono - l’anziano a versare il denaro, assicurandogli che sarebbe servito alla donna per fuggire e raggiungerlo a Troina dove avrebbero vissuto insieme. 

In pochi mesi l’anziano ha versato tutti i suoi risparmi, intere mensilità della sua pensione e i soldi proventi di alcuni terreni concessi in affitto. La somma complessiva ammonta a oltre 11mila euro. Privo di denaro da utilizzare per altro, l'anziano sarebbe stato costretto anche a contrarre debiti con alcuni negozianti e conoscenti del paese per riuscire ad acquistare il necessario per sopravvivere. Proprio i crescenti debiti contratti e l’aggravarsi delle condizioni di disagio economico dell’uomo hanno attirato l’attenzione delle fiamme gialle che hanno avviato le indagini. In alcune circostanze, il 47enne avrebbe anche usato toni minacciosi tanto che l'anziano, non sapendo più dove trovare i soldi, avrebbe anche paventato la possibilità di togliersi la vita. Per il 47enne il pubblico ministero ha chiesto e ottenuto dal giudice per le indagini preliminari la misura cautelare degli arresti domiciliari. L'uomo rischia la pena della reclusione da due a sei anni e una multa da 206 a 2.065 euro. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×