Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Combattere l'ansia in tempi di Covid con lo yoga

L’importanza di sapersi adattare, specialmente quando da più di un anno a questa parte la vita di tutti è stata stravolta. Ecco cosa succede quando yoga e lockdown si incontrano 

claudia curunella

Quando si parla di benessere e cura di se stessi per me è automatico fare riferimento allo yoga. Sono grata a questa disciplina, mi ha permesso di cambiare in meglio e in maniera radicale la mia vita, non solo in termini pratici e scontati, come la prestanza e la flessibilità muscolare, ma anche, e soprattutto, dal punto di vista mentale

Lo yoga ci aiuta a conoscerci meglio, ad accettare noi stessi e i nostri limiti e, a differenza di altre pratiche, lavora non solo sul corpo ma anche sulla mente, aiutandoci a gestire le emozioni, soprattutto negative che risucchiano buona parte delle nostre energie quotidiane. Attraverso la pratica costante possiamo creare il nostro piccolo angolo di pace e tranquillità, un luogo sicuro in cui poter ritrovare il nostro equilibrio, imparando a conoscerci meglio. Saper gestire le emozioni, soprattutto ansia e stress, è un punto chiave del mio insegnamento poiché è quello che ci permette di superare i momenti più difficili e complicati della nostra esistenza aiutandoci a essere più felici e in armonia con noi stessi e con chi ci sta intorno.

Il presente è l’unica cosa che importa nello yoga e questo è quello che cerco di ricordare sempre ai miei studenti durante la pratica, per riuscire a essere più concentrati e più consapevoli di quello che viviamo nel qui e nell’ora. Il respiro è un altro degli aspetti fondamentali di questa disciplina poiché, mandando energia ai nostri organi e ai nostri muscoli, fa si che tutto funzioni al meglio; sembrerà strano ma tantissima gente che fa attività fisica non ha un’idea chiara di come e quando respirare. Esistono tantissime tecniche di Pranayama (respirazione) nello yoga che ti aiutano nell’esecuzione fisica delle Asana (posizioni), a purificare le vie respiratorie e soprattutto a rimanere concentrato e ancorato al momento presente. 

Con la pandemia tantissime persone si sono avvicinate allo yoga e, da insegnante, mi sono resa conto che sapersi adattare a questi cambiamenti per potere soddisfare queste nuove richieste è stato fondamentale. Durante il primo lockdown, grazie alle dirette online, sono riuscita a raggiungere allievi provenienti da tutta l’Italia che continuano a seguirmi grazie ai miei corsi su Zoom

Inoltre la pratica all’aperto ci ha permesso di riscoprire luoghi della città, molto spesso, dimenticati come la magnifica villa Bellini di Catania, dove io e altre insegnanti abbiamo istituito una vera e propria palestra all’aperto in cui poter praticare diversi stili di yoga in totale sicurezza. Non disperate, la soluzione si trova sempre, basta solo un po’di forza di volontà per riuscire a trasformare in azione tutti i nostri desideri!

IG @clacuru 

FB Claudia Curu

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×