Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Enna, gioco e scommesse illegali in un internet point
Denunciato il titolare 21enne. Multa da 210mila euro

I funzionari dell'Agenzia del demanio e dei monopoli, in collaborazione con i carabinieri, hanno anche sequestrato cinque computer. Già a febbraio, all'esercizio erano state elevate sanzioni amministrative per un totale di 250mila euro

Redazione

Foto di: Marta Silvestre

Foto di: Marta Silvestre

I funzionari dell'Agenzia del demanio e dei monopoli di Palermo, in collaborazione con i carabinieri, hanno denunciato il gestore di un internet point alla procura della Repubblica di Enna per esercizio del gioco illegale. Nonostante il divieto di apertura dell'esercizio durante il periodo di emergenza sanitaria per la pandemia da Covid-19, il titolare 21enne avrebbe esercitato l'attività di scommesse senza essere in possesso di concessione, autorizzazione e licenza. 

Inoltre, avrebbe favorito l'accettazione per via telematica di scommesse non autorizzate tramite un sito web. Il titolare è stato denunciato all'autorità giudiziaria, per lui anche una sanzione amministrativa di 210mila euro. Cinque computer sono stati sequestrati. Già a febbraio, nello stesso esercizio, nel corso di un controllo da parte degli ispettori di Adm di Caltanissetta e dei militari dell'Arma, era scattato il sequestro di altri cinque pc ed erano state elevate sanzioni amministrative per 250mila euro, oltre all'avvio dell'accertamento tributario per il recupero dell'imposta unica sulle scommesse.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×