Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Siracusa, droga tagliata in casa diventata laboratorio
«Cucinala che è umida, anzi mettila fuori che asciuga»

Quando i carabinieri hanno fatto irruzione, oltre alla cocaina e al crack, hanno trovato anche coltelli, un bilancino e materiale di confezionamento. Uno dei tre arrestati teneva altra droga in unB&b. Guarda le foto

Redazione

«Cucinala perché è ancora umida». E ancora: «Mettila nel tovagliolo, così si asciuga. Fuori si asciuga meglio è ancora solida». Sono alcune delle voci che provenivano da un laboratorio allestito in una casa di via Epicarmo a Siracusa. È grazie a queste che i carabinieri hanno potuto individuare tre uomini che discutevano sulle sostanze stupefacenti da destinare alle piazze di spaccio.

Johnny Pezzinga

Massimo Mancino

Robert Iacono

Il 20enne Johnny Pezzinga, il 40enne Massimo Mancino e il 21enne Robert Iacono sono stati arrestati dopo essere stati bloccati durante un'irruzione dei carabinieri nell'immobile dove tagliavano la droga. Una volta entrati, i militari hanno trovato una busta di plastica con all'interno quasi 70 grammi di cocaina, un bilancino di precisione per pesare le dosi, materiale di confezionamento e due coltelli con residui di cocaina. A questi si aggiungono 27 grammi di crack che sono stati rinvenuti in un mestolo nel balcone della cucina.

Dai controlli svolti, i carabinieri si sono accorti che Pezzinga aveva la chiave di un B&b. Nella struttura, i militari hanno trovato G.T, una ragazza di 20 anni. Nella stessa stanza anche due panetti di hashish (di circa 200 grammi) in un cassetto, una bustina con oltre due grammi di cocaina e un pizzino con appunti sull'attività di spaccio. La ragazza è stata denunciata a piede libero.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×