Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Covid e Ars, Miccichè manda tutti a casa fino a martedì
Positivo autista. «Rischio la vita, ammazzerei qualcuno»

L'allarme è scattato quando si è diffusa la notizia della positività di un membro dello staff del ragioniere generale. Apprensione per i componenti della commissione Bilancio. Dallo screening, concluso a notte fonda, sarebbero tutti risultati negativi

Redazione

«Quando ho detto che i politici devono fare il vaccino, mi hanno preso a pesci in faccia, dandomi dello stronzo». Gianfranco Miccichè si è tolto più di un sassolino, quando ieri, dopo avere dato notizia della positività del ragioniere generale Ignazio Tozzo ha preso la decisione di sospendere l'aula e rinviare il prosieguo della discussione sulla finanziaria a martedì. Il timore che il Covid-19 abbia varcato palazzo dei Normanni ha avuto la meglio sul resto. «Ho 67 anni, se prendo il Covid sono a rischio, e il presidente della Regione ha qualche mese in più di me. C'è un forte rischio che il Covid sia stato trasmesso nel Palazzo. Dico a tutti di essere prudenti, uscendo dall'aula evitate di incontrare persone», ha detto al microfono Miccichè.

Il presidente dell'Ars, nelle settimane scorse, era stato preso di mira per la richiesta di inserire i deputati e i dipendenti di Palazzo dei Normanni tra le categorie prioritarie per la somministrazione dei vaccini. Lo stop ai lavori d'aula è stato deciso anche d'accordo con il governatore Nello Musumeci e al segretario generale dell'Ars. La maggiore preoccupazione è rivolta ai deputati che hanno partecipato alle sedute della commissione Bilancio dove Tozzo si è presentato. «Sono talmente incazzato perché quando ho detto che dovevamo essere vaccinati qualcuno ci ha preso per il culo - ha urlato Miccichè senza mascherina - sono talmente incazzato che vorrei ammazzare qualcuno. Era sicuro che con questo tipo di lavoro saremmo stati contagiati, ma siamo la casta e ci sono i poveri, gli altri, gli avvocati, i magistrati. E noi siamo la casta di merda che non dobbiamo avere niente, ma io rischio la vita, il presidente Savona e tanti altri di voi. La seduta è conclusa»

Lo screening ai deputati è stato avviato in serata ed è proseguito fino a notte fonda. Stando a quanto appreso da MeridioNews nessun tampone sarebbe risultato positivo.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Elezioni comunali 2021 in Sicilia

Il 10 e 11 ottobre e il 24 e 25 ottobre 2021 in diversi Comuni siciliani si vota per le Amministrative. I cittadini saranno chiamati alle urne per scegliere nuovi sindaci e consiglieri comunali. Il percorso di avvicinamento al voto e i risultati degli scrutini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×