Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Mafia, confisca da 10 milioni a Domenico La Valle
Impero costruito con bische e imposizioni delle slot

Il provvedimento è stato disposto dai magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Messina e riguarda il cassiere del clan Trovato, attivo nella zona meridionale del capoluogo peloritano

Redazione

Dieci milioni. A tanto ammonta il valore della confisca disposta dalla Dda di Messina, ed eseguita dalla guardia di finanza, nei confronti di Domenico La Valle, 60enne già sottoposto alla misura della sorveglianza speciale. L'uomo è un imprenditore ritenuto affiliato ai clan attivi nella zona sud di Messina, attivo nel settore del gioco e delle scommesse illegali. 

Già processato a fine anni Novanta e assolto, a parlare di La Valle sono stati negli ultimi anni diversi collaboratori di giustizia, tutti concordi nell'individuare in lui il punto di riferimento del clan Trovato, egemone nel rione Mangialupi. Bische clandestine e imposizione dei videopoker in cambio della protezione della cosca, tra le attività di cui si è sempre occupato La Valle, divenendo il volto imprenditoriale del clan. Per questo, a gennaio 2019, l'uomo è stato condannato in appello a 13 anni per associazione mafiosa, intestazione fittizia di beni, violenza privata, gioco d’azzardo, reati fiscali, usura e lesioni.

Le indagini hanno portato a considerare La Valle il cassiere del clan, con ampie disponibilità finanziarie che metteva a disposizione anche degli altri esponenti. Il suo patrimonio è stato ritenuto non giustificato dai redditi dichiarati al fisco e per questo sono stati dispositi i sigilli. Alcuni dei beni aggrediti risultano formalmente intestati ad altri familiari. Nello specificio la confisca riguarda sei aziende, 19 unità immobiliari, due autovetture, un gommone e diversi conti correnti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×