Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Gela, confiscati beni per quattro milioni a commercialista
Così avrebbe reinvestito i soldi ottenuti in maniera illecita

Salvatore Cascino, 49 anni, è stato destinatario di un provvedimento cautelare emesso dal gip di Brescia per associazione a delinquere, falsità materiale e truffa ai danni dello Stato attraverso indebite compensazioni tributarie

Redazione

«Un soggetto socialmente pericoloso», così gli investigatori della Direzione investigativa antimafia definiscono Salvatore Cascino, noto commercialista di Gela, a cui stamattina è stato confiscato un patrimonio di quattro milioni di euro, tra beni immobili (74 tra terreni e fabbricati), auto, rapporti bancari e le quote di due società, per effetto di un decreto emesso dalla sezione Misure di prevenzione del tribunale di Caltanissetta.

Il 49enne, nel settembre 2010, è stato destinatario di un provvedimento cautelare emesso dal gip di Brescia per associazione a delinquere, falsità materiale e truffa ai danni dello Stato attraverso indebite compensazioni tributarie. Reati che gli sono valsi una condanna a due anni e due mesi di reclusione. 

Secondo la Dia, Cascino avrebbe anche tenuto una «ulteriore serie di condotte oggetto di altri procedimenti penali di tipo economico-fiscale, nonché l'assidua frequentazione di soggetti gravati da pregiudizi penali della stessa natura». Le indagini hanno poi fatto emergere la sproporzione tra il tenore di vita elevato del commercialista gelese e i redditi dichiarati. 

Un patrimonio fatto di beni immobili e società attive nel settore turistico e alberghiero, che sarebbe stato frutto del reinvestimento dei proventi accumulati attraverso attività illecite. La confisca ha riguardato infatti una struttura con una tenuta di caccia di 30 ettari a Piazza Armerina, in provincia di Enna, compresa di salone ristorante e di sette residence costituiti da caseggiati risalenti all'Ottocento e ristrutturati prestigiosamente. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×