Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Montante, si chiude filone sulla campagna elettorale
Indagati Crocetta e assessori. Coinvolti i vertici Dia

Nuovo atto dell'inchiesta che vede al centro l'ex paladino dell'antimafia e capo di Confindustria in Sicilia, già condannato in primo grado a 14 anni per avere messo su una rete di spionaggio dedita alla corruzione. Anche in questo non mancano i nomi illustri

Redazione

Si chiude il terzo filone dell'inchiesta su Antonello Montante. La notifica dell'avviso di chiusura delle indagini è stato notificato a 13 persone. Non mancano i nomi illustri a partire dall'ex governatore Rosario Crocetta, che secondo i magistrati sarebbe stato a disposizione dell'ex numero uno di Sicindustria in cambio del sostegno economico alla campagna elettorale. Per la procura di Caltanissetta, l'ex governatore avrebbe asservito gli interessi di Montante e delle persone a lui legate.

Un rapporto strettissimo che si manifestò anche attraverso la nomina di assessori indicati dallo stesso ex paladino dell'Antimafia, già condannato a 14 anni per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione e alla creazione di un sistema dedito al dossieraggio. Tra gli altri indagati ci sono anche le ex assessore Linda Vancheri e Mariella Lo Bello, ma anche l'ex commissaria di Irsap Maria Grazia Brandara

Avviso di conclusione indagini anche per gli imprenditori Giuseppe Catanzaro - il padrone della discarica di Siculiana -, Rosario Amarù e Carmelo Turco, tutti con ruoli di primo piano nella Confindustria siciliana dell'epoca Montante e accusati di avere contribuito alla campagna elettorale di Crocetta.

Le entrature di Montante, come già visto nel corso del processo che è arrivato a sentenza di primo grado, avrebbero riguardato però anche esponenti delle forze dell'ordine come il vicequestore Vincenzo Savastano e i vertici della Direzione investigativa antimafia Arturo De Felice (direttore dal 2012 al 2014) e Giuseppe D'Agata, che dal 2010 al 2014 guidò il centro di Palermo. In questo filone compare tra gli indagati anche l'ex capo della security di Confindustria Diego Di Simone Perricone.

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×