Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Mafia, sequestro da un milione a Calogero Giambalvo
Ex consigliere di Castelvetrano vicino a Messina Denaro

I beni sequestrati sono costituiti da un'azienda, un'abitazione, un capannone industriale, tre autovetture, rapporti bancari e una polizza assicurativa. L'azienda, che aveva curato il servizio bar per il Torneo della legalità, sarebbe stata intestata a un prestanome

Redazione

I carabinieri del Ros e del comando provinciale di Trapani hanno eseguito un provvedimento di sequestro di beni del valore di un milione emesso dal tribunale di Trapani - sezione Misure di Prevenzione, su proposta della Dda di Palermo, nei confronti di Calogero Giambalvo, della moglie Ninfa Vincenzini e del loro presunto prestanome Roberto Siragusa

Giambalvo, ex consigliere comunale di Castelvetrano è stato imputato nel processo Eden II con le accuse di associazione mafiosa e davanti al tribunale di Marsala per una tentata estorsione aggravata, reato per cui è stato anche condannato dal Tribunale di Trapani a settembre 2020. Il suo nome e' emerso anche nell'indagine Scrigno che ha fatto luce sui legami tra politica e Cosa nostra trapanese. 

Il collaboratore di giustizia Lorenzo Cimarosa, legato da rapporti di parentela con il boss latitante Matteo Messina Denaro, lo ha indicato come il personaggio incaricato di tenere i rapporti tra le famiglie mafiose di Castelvetrano e Castellammare del Golfo. I beni sequestrati sono costituiti da un'azienda, un'abitazione, un capannone industriale, tre autovetture, numerosi rapporti bancari e una polizza assicurativa. Siragusa sarebbe l'intestatario fittizio di un'azienda alla quale nel 2019 era stato affidato il servizio bar in occasione del Torneo della Legalità che si è svolto a Castelvetrano.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×