Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sequestrati 700 ricci di mare e 50 chili di pesce
Totale di multe per attività illecite è 23mila euro

Nell'operazione volta a contrastare la pesca illecita, il personale della capitaneria di porto ha controllato sia esercizi che soggetti privati. Nel corso dei controlli, oltre al confisca del pesce, molte persone praticavano l'attività in punti non consentiti

Redazione

Settecento ricci sono stati sequestrati a due uomini provenienti dal Palermitano durante un'attività di contrasto alla pesca illecita dal parte del personale militare della capitaneria di Porto Empedocle. I due uomini, oltre ad avere superato il limite consentito per legge di 50 ricci, si sarebbero serviti di attrezzature non conformi alla pesca sportiva: un reato che è costato una sanzione di 12mila euro. Buona parte dei ricci al momento del controllo erano ancora vivi, quindi sono stati rimessi in mare. Le attrezzature sono state sequestrate.

La scoperta dell'attività abusiva rientra nell'operazione denominata Phoenix, che ha l'obiettivo di contrastare l'esercizio della pesca illecita . Sempre nella stessa operazione i militari hanno sequestrato circa 650 metri di rete a due pescatori dilettanti e a un pescatore professionale. Quest'ultimo, inoltre, è stato ritenuto responsabile di stare pescando in zona vietata. Sequestrati anche 50 chili di pesce privo di tracciabilità a esercizi commerciali e privati dediti alla pesca di frodo. Per queste ultime operazioni le sanzioni amministrative sono state di circa 11mila euro. 

Meridio rubriche

Leggi tutte le rubriche

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×