Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Violenta una donna dopo averla invitata a casa per un drink
Schiaffi e pugni dopo rifiuto delle avances, 30enne arrestato

Prima di lasciarla andare, l'uomo avrebbe anche rubato tutto quello che la vittima aveva dentro la borsa. Per le lesioni subite la vittima è andata in ospedale dove sono stati i medici del pronto soccorso a fare la segnalazione alla polizia

Redazione

Foto di: boaphotostudio

Foto di: boaphotostudio

Avrebbe invitato una donna a casa sua per bere qualcosa. Di fronte al rifiuto delle avances, però, l'avrebbe picchiata con schiaffi e pugni, violentata a derubata. La squadra mobile ha eseguito un fermo d'indiziato di delitto emesso dalla procura di Caltanissetta nei confronti di Aleyi Saadeddine, un 30enne pregiudicato di nazionalità tunisina. L'uomo è accusato di violenza sessuale, lesioni personali aggravate e furto. 

La violenza sarebbe avvenuta nei primi giorni di febbraio nell'abitazione del fermato. Stando a quanto ricostruito, il 30enne avrebbe invitato una conoscente a casa per bere un drink. In seguito al rifiuto delle avances, l'avrebbe colpita con schiaffi e pugni. Dopo la presunta violenza, l'uomo avrebbe anche derubato la donna degli oggetti che custodiva nella borsa prima di lasciarla andare

In un primo momento, la donna avrebbe deciso di non raccontare nulla per la vergogna; poi, a causa delle lesioni subite, è andata in ospedale. Le indagini hanno preso avvio proprio dalla segnalazione dei medici del pronto soccorso alla polizia. Gli agenti hanno raccolto la testimonianza della vittima.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×