Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Enna, tredici spacciatori con il reddito di cittadinanza
Assegni sospesi. Avviate procedure per recuperare soldi

Un totale di circa 10.000 euro al mese di sostegno economico illecitamente percepito da soggetti che sono stati arrestati nell'ambito dell'operazione Fire con l'accusa di spaccio di droga, estorsioni, rapina e sequestro di persona

Redazione

Spacciatori con il reddito di cittadinanza. Delle 23 persone arrestate nell'ambito dell'operazione Fire - che il 26 gennaio ha permesso di sgominare una fitta rette di spaccio di sostanze stupefacenti nell'Ennese - tredici sono risultate illegittime beneficiarie del reddito di cittadinanza. 

Un totale di circa 10mila euro al mese che lo Stato avrebbe versato come sostegno economico nei confronti di soggetti che non avrebbero potuto ottenerlo: pur non essendo ufficialmente impegnati in nessuna attività lavorativa, tutti sarebbero stati coinvolti nel traffico di droga e sono finiti indagati anche per estorsioni, rapina, sequestro di persona e altri reati

La squadra mobile della questura di Enna e il commissariato di polizia di Piazza Armerina, su delega dell’autorità giudiziaria, ha notificato a tutti e tredici i soggetti residenti in provincia di Enna il provvedimento di sospensione della percezione dell’assegno del reddito di cittadinanza. L'Inps ha anche già avviato le procedure per il recupero dei soldi indebitamente percepiti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×