Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Infermiere rubava i soldi a un collega in ospedale
Ricostruiti 13 episodi per un somma di 530 euro

Agli arresti domiciliari è finito un 53enne in servizio nel nosocomio di Sant'Agata di Militello. L'indagine, affidata alla polizia, è stata coordinata dalla procura di Patti. Tutto è partito dopo una denuncia della vittima, presentata a gennaio dello scorso anno

Redazione

Foto di: Marek Studzinski

Foto di: Marek Studzinski

Un infermiere di 53 anni, originario di Messina,  è stato arrestato dagli agenti di polizia del commissariato di Sant'Agata di Militello, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari di Patti, Domenico Molina, su richiesta del procuratore Angelo Cavallo e del sostituto Alessandro Lia. 

L'uomo è finito ai domiciliari perché ritenuto responsabile di più furti aggravati ai danni di un collega commessi all'interno dell'ospedale di Sant'Agata di Militello. L'indagine è scattata dopo la denuncia presentata a gennaio del 2020 dall'operatore sanitario, che in diverse occasioni nei mesi precedenti, alla fine del proprio turno, si era accorto della mancanza dal proprio portafoglio, custodito in un armadietto chiuso a chiave, di piccole somme di denaro

Il primo ammanco a ottobre 2019. L'infermiere mentre estraeva il portafoglio per prendere il badge si è reso conto della mancanza di 60 euro. Quello stesso mese gli sono stati portati via altri 70 euro, mentre a novembre in quattro giorni 290 euro e a dicembre altri 40 euro. I furti si sono ripetuti ancora nei mesi successivi fino ad arrivare a 13 episodi, con la sottrazione complessiva di 530 euro

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×