Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Differenziata, 18 milioni per farla crescere nelle grandi città
Verranno comprate telecamere e compostiere domestiche

Dopo dieci anni dagli accordi sono state sbloccate le somme dal ministero dell'Ambiente. Previsto mezzo milione per un'iniziativa di sensibilizzazione nelle scuole. Il presidente della Regione Nello Musumeci: «Per questo governo è un tema fondamentale»

Redazione

Foto di: unione nazionale consumatori

Foto di: unione nazionale consumatori

Un aiuto del valore di 18 milioni di euro per spingere quella differenziata che finora ha più che stentato a decollare. A beneficiarne saranno Palermo, Catania e Messina. I soldi fanno parte di un accordo con il ministero dell'Ambiente e il consorzio Conai che ha radici antiche: era il 2011 quando si iniziò a parlare di questo sostegno con l'obiettivo di incrementare la raccolta differenziata e contrastare il fenomeno delle microdiscariche. 

Nello specifico a Palermo andranno 6,5 milioni (più quasi altri 2,5 derivanti da un accordo del 2012), a Catania 5 milioni e a Messina 4,2. Per l'utilizzo delle somme saranno coinvolte le società per la regolamentazione del servizio di gestione (Srr) di competenza. Il piano prevede l'acquisto di telecamere di videosorveglianza per contrastare l'abbandono dei rifiuti e maggiori controlli sulla qualità di quellli conferiti. Quest'ultimo aspetto passerà dalla costituzione di gruppi di ispettori ambientali che dovranno collaborare con i vigili urbani. 

Parte dei soldi saranno usati anche per il compostaggio domestico. Le compostiere saranno consegnate alle famiglie per la trasformazione dei rifiuti prodotti. Sul tema verrà lanciata anche una campagna di sensibilizzazione che vedrà impegnate le scuole; la somma a disposizione per questa iniziativa sarà di 467mila euro.

«Un grande risultato che dimostra ancora una volta l'attenzione del governo verso il tema della raccolta differenziata che nella nostra isola è quasi raddoppiata in tre anni, passando dal 20 al 40 per cento», commenta il presidente della Regione Nello Musumeci. «Abbiamo creduto fermamente in questa iniziativa - dichiara l’assessore regionale ai Rifiuti Alberto Pierobon - perché riteniamo fondamentale intervenire a supporto delle aree metropolitane impegnate nel percorso per l’incremento della raccolta differenziata».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×