Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Morto lo storico dirigente del Pci Emanuele Macaluso
Gentiloni: «Grande siciliano». Provenzano: «Un faro»

Lucido protagonista della storia italiana, era nato a Caltanissetta nel 1924. Su Facebook una rubrica raccoglieva i suoi pensieri. Tra i primi a ricordarlo il ministro per il Sud, anche lui nisseno. Al Senato le parole di Giuseppe Conte

Redazione

È morto a 96 anni il politico e giornalista Emanuele Macaluso, nato nel 1924 a Caltanissetta. Macaluso, che risiedeva a Roma, si iscrisse al Partito comunista d'Italia prima della caduta del regime fascista. Iniziò la sua carriera politica nel 1951 come deputato regionale siciliano del Pci. Membro della corrente riformista o, come egli preferiva, migliorista del partito, di cui faceva parte anche Giorgio Napolitano, nel 1960 entrò nella direzione del partito. Parlamentare nazionale per sette legislature, dal 1963 al 1992, fu anche direttore de l'Unità dal 1982 al 1986 e ultimo direttore de Il Riformista dal 2011 al 2012. Quando il Pci si sciolse, aderì al Pds. 

Tra i primi a ricordarlo il ministro per il Sud Beppe Provenzano, originario di San Cataldo in provincia di Caltanissetta. «Si è spento il faro. Resta la scintilla - scrive su Twitter - Per quel poco di luce che ha fatto e che farà, nella mia vita, la luce è sua». Cordoglio anche da parte dell'ex presidente del Consiglio e attuale commissario europeo all'economica Paolo Gentiloni: «Ho incontrato Macaluso solo negli ultimi anni della sua vita, apprezzando lo straordinario esempio di cultura, ironia, vis polemica. Un grande siciliano, una perdita per la sinistra italiana».

In una delle sue ultime interviste aveva bollato il governo Conte come un esecutivo «che tira a campare e che non riesce a essere di prospettiva». Il Movimento 5 stelle e Renzi? «I primi sono allo sfascio» mentre l'ex presidente del Consiglio «non si capisce cosa vuole e può vantare solo il due per cento di consensi», spiegava Macaluso a TPI. Su Facebook i suoi pensieri venivano raccolti nella pagina EM.MA grazie alla collaborazione dell'ex giornalista de l'Unità Sergio Sergi. «Mi associo, a nome del governo, a questo ricordo del senatore Macaluso. Io credo che anche chi non ha condiviso le idee politiche possa condividere che è stato un grande protagonista della vita politica e culturale italiana», ha detto il presidente del consiglio Giuseppe Conte intervenendo al Senato questa mattina.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×