Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Duello a colpi di arma da fuoco a Noto. Un arresto
Spari con un fucile e poi la risposta con una pistola

Il fatto è avvenuto il 9 gennaio nei pressi di una casa in cui risiede una famiglia della comunità dei Caminanti. Fermato dai carabinieri il 48enne Umberto D'Amico. Le indagini dei militari continuano. Guarda il video

Redazione

Tentato omicidio in concorso continuato, porto abusivo di armi, minacce e danneggiamento. Sono le accuse con cui i carabinieri di Noto, in provincia di Siracusa, hanno fermato Umberto D'Amico, 48 anni, ritenuto uno dei protagonisti dello scontro a fuoco avvenuto sabato scorso, tra via Cherubini e Ronco Paisiello. L'uomo si è consegnato ai carabinieri, accompagnato dal suo legale di fiducia, nella tarda serata di ieri e, dopo l'interrogatorio, è stato condotto nel carcere Cavadonna dove rimarrà a disposizione dell'autorità giudiziaria. 

Secondo quanto ricostruito dai militari, grazie anche alle immagini dei sistemi di videosorveglianza, almeno due persone, la mattina del 9 gennaio, si sono affrontate a colpi d'arma da fuoco. Alle 8.25 un'auto è arrivata nei pressi di un'abitazione di Ronco Paisiello, dove risiede una famiglia appartenente alla comunità dei Caminanti, e il passeggero ha esploso, con un fucile a doppia canna, due colpi in direzione della casa. Dalla parte opposta hanno risposto al fuoco con una pistola calibro 9 i cui colpi hanno colpito la finestra di una vicina, una sessantenne che per fortuna non è stata ferita. 

Poi i due uomini a bordo dell'auto sono fuggiti. I carabinieri, nonostante la reticenza dei Caminanti, sono riusciti a identificare D'Amico come l'uomo che ha sparato i colpi di fucile. Indagini sono ancora in corso per individuare il movente della sparatoria, probabilmente presunte maldicenze su alcune donne della comunità.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×