Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sommatino, un'aquila del Bonelli è morta folgorata
«Grave perdita per la specie a rischio estinzione»

A informare i carabinieri del ritrovamento della carcassa dell'animale sono stati gli esperti del progetto Life ConRaSi che, da 2017, monitoravano il rapace insieme ad altri 28 individui. Il Wwf continua a chiedere «l'adeguamento delle infrastrutture elettriche»

Redazione

Una giovanissima aquila di Bonelli, studiata dal progetto Life ConRaSi per la tutela dei rapaci in Sicilia, è stata ritrovata morta a Sommatino, in provincia di Caltanissetta. Il decesso è da attribuire al contatto accidentale con una linea elettrica della media tensione. La carcassa dell'animale è stata trasferita all'istituto zooprofilattico di Palermo. A informare i carabinieri sono stati gli esperti del progetto che, dopo essersi recati sul luogo, hanno redatto un verbale. 

L'aquila faceva parte del gruppo di 29 individui che, dal 2017, è monitorato. Ogni giorno i ricercatori analizzano i dati trasmessi dai piccoli gps installati sulla groppa degli uccelli e grazie a quest'attività hanno potuto rilevare l'emissione di segnali preoccupanti che hanno richiesto una tempestiva verifica. La carcassa è stata ritrovata ai piedi di un palo in cemento di una linea elettrica della media tensione. L'aquila era un maschio nato in provincia di Agrigento nella primavera 2018 e aveva percorso più di 45mila chilometri, spostandosi prevalentemente tra le province di Agrigento e Caltanissetta

«La sua morte - dicono gli esperti - è una perdita rilevante per la conservazione della specie a elevato rischio d'estinzione». Anche un'altra aquila di Bonelli siciliana qualche settimana fa è stata trovata morta per folgorazione in Sardegna. La folgorazione è una delle principali cause di morte dell'aquila. Per questo, per il Wwf anche in Sicilia «è indispensabile e urgente l'adeguamento delle infrastrutture elettriche in aree dove è alto il rischio di elettrocuzione». 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×