Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Tenta di uccidere l'ex suocero per riavere un chihuahua
La vittima è in prognosi riservata, arrestato il 36enne

Dopo un acceso diverbio per strada e diverse minacce, l'aggressore è passato a schiaffi e pugni. L'uomo, caduto a terra, ha riportato una ferita alla testa. Alla base ci sarebbe la richiesta della restituzione di un cane alla fine di una relazione sentimentale

Redazione

Tentato omicidio e tentata estorsione. Sono questi i reati per cui i carabinieri della compagnia di Taormina hanno arrestato in flagranza un 36enne originario di Calatabiano (in provincia di Catania) già noto alle forze dell'ordine. All'origine di tutto ci sarebbe la richiesta della restituzione di un chihuahua

I militari sono intervenuti dopo la segnalazione di una lite in strada a Giardini Naxos. Arrivati sul posto, Giunti sul posto, hanno trovato la vittima (l'ex suocero dell'arrestato) distesa a terra priva di sensi e con una vistosa ferita lacero contusa al capo. Poco distante, i carabinieri hanno rintracciato il responsabile dell’aggressione ancora in stato di alterazione. 

Dalle testimonianze dei presenti, è stato possibile ricostruire che tutto è partito con un acceso diverbio. Dopo le minacce, il 36enne avrebbe colpito violentemente l'ex suocere con schiaffi e pugni al punto da farlo cadere a terra e procurargli una ferita alla testa. Sulla base della ricostruzione effettuata dagli investigatori, l’aggressione sarebbe stata premeditata. Infatti, già nella mattinata, il 36enne si era recato a casa della vittima, pretendendo dalla figlia - con  cui aveva avuto una relazione sentimentale - la consegna di un chihuahua che le aveva regalato nel corso della convivenza. Non accettando il rifiuto, il 36enne si sarebbe ripresentato sotto casa nel primo pomeriggio reiterando con insistenza e minacce la consegna dell’animale domestico

La vittima invece è stata ricoverata all’ospedale Papardo di Messina in prognosi riservata ma non risulta essere in pericolo di vita. Il 36enne è stato ristretto ai domiciliari in attesa della convalida davanti al giudice delle indagini preliminari del tribunale di Messina, che, al termine dell’udienza, ha applicato nei suoi confronti il divieto di avvicinamento alla persona offesa.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×