Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Rubano un cane, ma vengono ripresi dalle telecamere
Denunciati due pregiudicati, dopo il tam-tam social

L'animale era stato portato via da una proprietà privata di Sommatino. I proprietari hanno pubblicato le riprese e i carabinieri e la polizia sono riusciti a risalire ai responsabili. Guarda il video

Redazione

Senza accorgersi di essere ripresi dall'impianto di videosorveglianza si erano impossessati di un cane, ma nel giro di pochi giorni sono stati individuati e denunciati. Protagonisti due pregiudicati di Licata che per compiere il furto si erano spostati a Sommatino, in provincia di Caltanissetta.

Oltre che ai carabinieri, la denuncia è stata fatta anche sui social e il video rilanciato da centinaia di profili. Nelle riprese di vedono due persone sporgersi da un cancello e sollevare di peso per le zampe l'animale per poi allontanarsi. L'animale è stato ritrovato a Licata legato a un cassonetto con un guinzaglio. «Il mio cucciolo è stato ritrovato sano e salvo. Siete stati tantissimi a scrivermi e a condividere. Un grazie di cuore al commissariato di Licata e alla stazione dei carabinieri di Sommatino», ha scritto la proprietaria del cane su Facebook.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore RMB s.r.l.
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×