Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, ferito al collo con una bottiglia di vetro spaccata
La lite in piazza del Popolo. L'uomo non è in pericolo di vita

Il 49enne avrebbe infastidito e preso in giro quello che sarebbe diventato il suo aggressore. Salito in macchina per raggiungere l'ospedale, l'auto della vittima non è partita. Adesso si trova ricoverato ma le sue condizioni non sarebbero gravi. Guarda le foto

Simona Arena

Foto di: Simona Arena

Foto di: Simona Arena

Una bottiglia di vetro spaccata usata come arma. Così sarebbe stato colpito al collo, di striscio, un 49enne messinese che è rimasto ferito durante una discussione avuta con il suo aggressore intorno alle 23.30 di ieri sera in piazza del Popolo a Messina. La vittima, che si trova ricoverata in ospedale, non sarebbe in pericolo di vita. I carabinieri hanno arrestato M.Z. un 44enne pregiudicato di origini tunisine, ma da diversi anni residente in Italia, per tentato omicidio aggravato.

Stando a quanto ricostruito finora dai carabinieri che sono intervenuti sul posto, pare che la vittima avesse infastidito e preso in giro quello che poi sarebbe diventato il suo aggressore. Ferito al collo, il 49enne avrebbe cercato di raggiungere l'ospedale per farsi medicare salendo nella macchina che aveva parcheggiato poco distante, e sulla quale erano finiti anche alcuni schizzi di sangueL'auto però non è partita. Ad accompagnare l'uomo all'ospedale Piemonte di Messina sono stati poi i militari giunti sul posto. Da lì, dopo averlo sottoposto a un intervento chirurgico d'urgenza, i sanitari hanno poi deciso di trasferirlo al Policlinico. Secondo quanto riferito a MeridioNews, al momento, l'uomo non sarebbe in condizioni gravi.

Il 44enne intanto, dopo avere raccolto la bottiglia da terra e averla spaccata sul marciapiede per poi colpire il 49enne, si era dileguato a piedi per le vie limitrofe. A soccorrere il ferito - che perdeva molto sangue - sono stati i militari, arrivati sul posto in seguito a una richiesta arrivata al numero unico per le emergenze 112. I carabinieri hanno identificato l'aggressore e lo hanno rintracciato nella zona dell'ospedale Piemonte dove l'uomo si era diretto per farsi medicare una vistosa ferita alla mano. M.Z. è stato arrestato e portato in carcere. Sono ancora in corso ulteriori indagini dei carabinieri per chiarire ulteriormente la dinamica di quanto accaduto.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×