Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Enna, denunciati imprenditori già condannati per mafia
Transazioni per 1,6 milioni di euro e donazioni fittizie

I cinque non avrebbero comunicato le variazioni del proprio patrimonio, obbligo previsto dalla normativa antimafia. In anni di indagine sono emerse anche donazioni strumentali per un valore di 600mila euro. Per questi beni è stato disposto il sequestro

Redazione

Sono stati denunciati alla guardia di finanza di Enna cinque imprenditori agricoli della provincia (residenti a Enna, Piazza Armerina, Regalbuto e Valguarnera Caropepe), già condannati per mafia o sottoposti a misure di prevenzione in via definitiva, che non comunicavano le variazioni del proprio patrimonio, obbligo previsto dalla normativa antimafia.

Mesi di lavoro e di approfondimenti hanno permesso di intercettare transazioni su beni immobili e mobili quantificate in oltre 1,6 milioni di euro, realizzate dai cinque soggetti, investigati tra il 2014 e il 2018, in violazione delle disposizioni antimafia scaturite da sentenze definitive di condanna per associazione di tipo mafioso e/o di applicazione misura di prevenzione della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza.

Le indagini sono state svolte dagli specialisti del nucleo di polizia economico finanziaria in collaborazione con il gruppo di Enna e la tenenza di Nicosia, sotto la direzione della procura. Nell'ambito dell'operazione denominata Patrimonium, tra le più rilevanti variazioni patrimoniali non comunicate emergono delle strumentali donazioni di beni del valore di oltre 600mila euro poste in essere per evitare la effettiva riconducibilità. Per questi beni è stato disposto il sequestro preventivo finalizzato alla confisca.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×