Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A fuoco furgone del marito della legale del centro antiviolenza
Nel 2018 in fiamme la sua auto. «Temo legame tra i due fatti»

L'incendio è divampato stanotte, intorno alle 3, mentre il mezzo era fermo nel parcheggio del condominio, nella zona alta di Siracusa. «Il cancello di ingresso è rotto da due giorni e, quindi, non si chiude», spiega a MeridioNews la legale Daniela La Runa

Marta Silvestre

«Adesso è toccato al furgone di mio marito. Nello stesso punto in cui è bruciata la mia macchina. Ora cosa ci dobbiamo aspettare?». A prendere fuoco questa notte, intorno alle 3, è stato il furgone di Salvatore Russo. Titolare di un negozio di elettronica a Siracusa, in passato attivo anche nella politica locale, Russo è il marito dell'avvocata Daniela La Runa, presidente della Rete centri antiviolenza siracusana«Avevamo abbassato la guardia perché è passato molto tempo dal precedente episodio e, invece, probabilmente ci siamo sbagliati». 

Era la notte del 7 marzo del 2018 quando a essere avvolta dalle fiamme era stata la Focus nera della legale che si occupa soprattutto della tutela e della difesa di donne vittime di violenza. Anche in quel caso, l'auto era ferma all'interno del parcheggio condominiale dell'immobile che si trova nella zona nord del capoluogo aretuseo. In quell'area non ci sono telecamere di sorveglianza. «Il cancello d'ingresso si è rotto appena due giorni fa e resta aperto - spiega La Runa a MeridioNews -. Stanotte mio marito è rimasto sveglio, e quindi la luce nell'appartamento è rimasta accesa, fino alle 2.30». È trascorsa circa mezz'ora quando i vicini di casa sentono uno scoppio e poi vedono le fiamme attorno al furgoncino bianco. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. «Hanno detto di non avere trovato nessun elemento utile per capire l'origine e le cause del rogo - dice l'avvocata appena uscita dalla questura dove, insieme al marito, ha presentato una denuncia contro ignoti - In mattinata dovrebbero arrivare gli uomini della polizia scientifica per fare un sopralluogo». Dalle indagini sull'incendio dell'auto del 2018 non c'è stato nessun esito. «Non ho elementi per dirlo, ma temo che i due episodi possano essere collegati», sostiene La Runa. In quella occasione, il rogo era avvenuto il giorno di un'udienza di un complicato procedimento per atti persecutori e maltrattamenti in famiglia.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×