Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Trapani, donna muore per morso di un ragno violino
Arrivata in ospedale una settimana dopo il contatto

La donna si è recata nel nosocomio lamentando dei dolori. Successivamente è entrata in coma, rimanendoci per due settimane. Il piccolo aracnide è originario dei luoghi tropicali, ma oggi lo si trova anche in Italia

Redazione

Un morso fatale. Quello dato da un ragno violino a una 51enne di Marsala. Roxamunda Constant è deceduta dopo essere stata per due settimane in coma. La donna, originaria della Romania, era arrivata all'ospedale Paolo Borsellino una settimana dopo essere stata morsa dal piccolo aracnide che vive soprattutto in luoghi tropicali. Ai medici ha raccontato di avere dolori simili a una fascite alle gambe

L'origine del decesso è stata scoperta dopo un esame ematologico. Di colore marrone-giallastro, il ragno violino si distingue per le zampe lunghe e una macchia che ricorda la forma di un violino. In Italia trova rifugio nei giardini e negli anfratti. I suoi morsi sono inizialmente asintomatici e non comportano dolore, né alterazioni cutanee. Solo nelle ore successive compare una lesione arrossata con prurito, bruciore e formicolii che nell'arco delle 48-72 ore successive, può diventare necrotica e può ulcerarsi, provocando, in casi estremi, l'amputazione dell'arto interessato o, addirittura, il decesso.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×