Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

È Ferragosto e Sicula decide di chiudere gli impianti
Scelta presa senza dare comunicazione alla Regione

La notizia è stata data ai Comuni che portano i rifiuti nella piattaforma di proprietà dei Leonardi. Da qualche mese è gestita dagli amministratori giudiziari dopo l'inchiesta che ha coinvolto gli imprenditori. «Intollerabile», commentano dall'assessorato

Simone Olivelli

Sicula Trasporti chiude per ferie a Ferragosto. La notizia è stata data ai Comuni che contavano, in base ai piani settimanali di conferimento, di garantire la raccolta dei rifiuti anche nel giorno festivo. Così invece non sarà, perché l'impianto rimarrà chiuso; ma, a differenza del recente passato, non per guasti. La scelta di chiudere i battenti si basa semplicemente sulla volontà di godere della ricorrenza. Nel dettaglio: l'impianto di compostaggio resterà chiuso il 15 e il 16 agosto, la discarica chiuderà il 15 mentre il 16 accetterà i rifiuti fino alle 10 del mattino. «Gli utenti sono pregati di non esporre i mastelli all'esterno della propria abitazione», si legge in un post dell'assessore all'Ecologia del Comune di Acireale Daniele La Rosa.

Chi non ne sapeva nulla invece è la Regione. La decisione, infatti, come verificato da MeridioNews, è stata comunicata soltanto ai Comuni. La scelta è stata disapprovata dall'assessorato. Da tempo Alberto Pierobon giudica «intollerabile» il fatto che i privati possano scegliere liberamente di chiudere e proprio per questo nel ddl di riforma del settore, da tempo fermo all'Ars, sono stati aggiunti dei correttivi alla materia. La volontà è quella di mettere degli argini alla libertà dei privati, considerato che operano con il pubblico occupandosi di un servizio essenziale. «Lasciare d'estate l'umido in casa per tanti giorni crea disagi ai cittadini che pagano le tasse e giustamente pretendono servizi all'altezza», commenta un sindaco del Catanese. 

L'impianto dei Leonardi a Lentini è tra quelli sequestrati nei mesi scorsi in seguito all'inchiesta sulla corruzione che ha portato in carcere i due fratelli imprenditori. Attualmente è gestito dagli amministratori giudiziari del tribunale. Poco dopo il provvedimento eseguito dalla guardia di finanza, la discarica aveva annunciato la chiusura per un improvviso guasto alla linea di produzione, poi rientrato.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×