Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Perquisita la casa di residenza di Messina Denaro
Arrestati sodali e favoreggiatori della sua latitanza

È ancora in corso un blitz della polizia per il contrasto alla criminalità organizzata nella provincia di Trapani e in quella di Caserta (in Campania). Quindici le persone indagate per associazione mafiosa, estorsione e detenzione di armi

Redazione

Perquisita la casa a Castelvetrano della madre di Matteo Messina Denaro e arrestati alcuni dei suoi favoreggiatori. È ancora in corso un blitz della polizia per il contrasto alla criminalità organizzata nella provincia di Trapani e in quella di Caserta (Campania). 

La squadra mobile di Trapani, su delega della Direzione distrettuale antimafia di Palermo, sta eseguendo numerose perquisizioni e arresti nei confronti dei favoreggiatori del superlatitante Matteo Messina Denaro. 

Quindici sono le persone indagate a vario titolo per associazione mafiosa, estorsione, detenzione di armi e favoreggiamento della latitanza del boss mafioso. Durante queste operazioni, è stata perquisita l'abitazione di Castelvetrano (nel Trapanese), che è la residenza anagrafica di Messina Denaro dove abita la madre. 

Intanto, la squadra mobile di Caserta, con il coordinamento della Direzione distrettuale antimafia di Napoli, sta eseguendo diversi arresti nei confronti degli esponenti del sodalizio criminale con a capo un ex cutoliano, attuale reggente del clan dei Casalesi nell'agro Teano. Tra gli arrestati anche il referente di zona del federato clan Papa

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×