Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Sequestrati 5000 metri di reti da pesca irregolari

Redazione

Si è conclusa nella giornata di ieri un’importante operazione della guardia costiera nelle acque antistanti il porto di Sant’Agata Militello (in provincia di Messina) e finalizzata al contrasto e alla repressione di condotte illecite di pesca. 

A seguito di una lunga attività di intelligence e monitoraggio delle operazioni portuali nel corso delle ultime settimane, in particolar modo nelle ore notturne in cui si sono registrati alcuni movimenti sospetti nell’ambito del sorgitore, l’ufficio circondariale marittimo di Sant’Agata Militello, sotto la supervisione della capitaneria di porto di Milazzo e dell’11esimo centro controllo area pesca (Ccap) della direzione marittima di Catania, ha accertato la presenza di alcuni contenitori di grosse dimensioni adagiati su fondali di circa sette-otto metri, all’esterno del molo di sopraflutto e in una zona d’ombra rispetto alla visuale della sala operativa della locale autorità marittima. 

A seguito dell’intervento sul posto del personale sommozzatore del terzo nucleo sub-g.c di Messina, supportato dalle motovedette della guardia costiera santagatese, è stato possibile appurare la presenza di sei grosse ceste contenenti altrettanti spezzoni di reti da posta del tipo derivante, lunghi nel complesso oltre 5.000 metri, occultati all’interno di big bags. Tale attrezzatura da pesca illegale, altamente non selettiva e bandita ormai da anni dalla Comunità Europea, era pronta per essere recuperata in maniera agevole e in tempi brevi da alcuni pescherecci in transito grazie a un ingegnoso metodo di recupero, costituito da un solido sistema di ritenuta che collegava le singole ceste, a loro volta circuite da grossi massi laterali per evitare che le stesse potessero capovolgersi sul lato e forate in più punti sul fianco per consentirne la fuoriuscita dell’acqua durante le operazioni di risalita e recupero a bordo. 

L’attività posta in essere ha consentito di evitare un danno ambientale incalcolabile all’ecosistema marino, vittima designata di un vero e proprio muro galleggiante che avrebbe determinato la cattura di specie protette - come delfini, cetacei e tartarughe marine - che sovente vi rimangono intrappolate. L’attività di controllo e monitoraggio della filiera della pesca marittima continuerà senza sosta nei prossimi giorni, non solo per tutelare il consumatore finale ma anche a difesa delle oneste categorie di settore che esercitano nella legalità la propria impresa di pesca a garanzia della conservazione e dello sfruttamento delle risorse ittiche in condizioni di piena sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

(Fonte: Guardia costiera - direzione marittima di Catania)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews