Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Da un incidente alla scoperta una banda di ladri
Nel Trapanese giro di furti e un caso di estorsione

Quattro persone in carcere e cinque sottoposte all'obbligo di dimora nel Comune di residenza. I carabinieri hanno accertato diversi episodi tra maggio e novembre del 2018. Per un indagato pure l'accusa di avere usato la tecnica del cavallo di ritorno. Guarda il video

Redazione

Da un incidente stradale alla scoperta di una banda di ladri. Riciclaggio, estorsione, ricettazione e furto sono i reati di cui sono accusate nove persone. Dopo l'operazione di questa mattina dei carabinieri di Trapani, quattro sono finite in carcere e le altre cinque sono state sottoposte all'obbligo di dimora nel Comune di residenza.

Tra maggio e novembre del 2018, gli inquirenti hanno accertato diversi episodi nei territori di  Trapani, Paceco, Marsala e Mazara del Vallo. In carcere sono finiti i marsalesi Calogero Patti (classe 1996), Gabriele Lo Grasso (classe 1996), Giuseppe Ienna (classe 1984) e Gianluca Catalano (classe 2000). Tutta l'indagine è scaturita da un incidente stradale: dopo un sinistro tra un'auto e una moto senza targa a bordo della quale viaggiavano due soggetti che sono scappati, abbandonando il mezzo poi risultato rubato. 

Servizi di osservazioni, controlli, pedinamenti e intercettazioni telefoniche e ambientali hanno fatto emergere il giro di furti. Dopo avere rubato il mezzo, sarebbero stati assemblati più pezzi di diversi ciclomotori e sarebbe stato alterato il numero del telaio del veicolo.

Inoltre, gli inquirenti hanno accertato  14 episodi di furto in abitazione, per strada e all’interno di veicoli in sosta, e anche un episodio estorsivo con la cosiddetta tecnica del cavallo di ritorno. Già a novembre del 2018, le intercettazioni avevano permesso di acquisire importanti elementi di prova sulla responsabilità di uno degli indagati -  Francesco Dardo - per il reato di tentato omicidio, mediante esplosione di colpi di arma da fuoco, nei confronti di un pregiudicato marsalese. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews