Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A20, sequestrato viadotto Buzza per rischio crollo
Indagati sei funzionari del Cas per omesso controllo

A una parte della struttura lungo l'autostrada Palermo-Messina, nel territorio di Caronia (nel Messinese), sono stati apposti i sigilli. Stando a quanto ricostruito dall'indagine partita dalla segnalazione di un utente, è pericoloso e vanno svolti dei lavori

Redazione

Rischio crollo. È questo il motivo per cui è stata sequestrata una parte del viadotto Buzza dell’autostrada A20 Palermo-Messina nel territorio del comune di Caronia, in provincia di Messina. Sul registro degli indagati sono iscritti sei funzionari del Cas per omissioni di atti d'ufficio.

A mettere i sigilli alla carreggiata in direzione Palermo (compresa tra il chilometro 119+620 e il chilometro 120+840) è stata la polizia stradale di Sant'Agata Militello, in esecuzione a un decreto di sequestro preventivo emesso dal gip di Patti Eugenio Aliquò, su richiesta dei sostituti procuratori Giorgia Orlando e Federica Urban che, da oltre due anni, indagano sulla mancata manutenzione del viadotto sull'autostrada gestita dal Consorzio autostrade siciliane (Cas). 

Stando a quanto ricostruito, il viadotto è pericoloso e vanno svolti dei lavori. Il decreto di sequestro preventivo ha interessato il viadotto autostradale lato mare. Rimane aperto al traffico, invece, il lato parallelo su cui si svolge attualmente tutta la circolazione veicolare, con doppio senso di marcia

A essere stati iscritti nel registro degli indagati sono i direttori generali dell'ente e i responsabili delle singole aree autostradali che si sono succeduti negli anni e che non avrebbero provveduto alla manutenzione e al ripristino a regola d'arte della struttura, omettendo di effettuare i lavori necessari per rimuovere le potenziali situazioni di pericolo. Le indagini sono state avviate a seguito della comunicazione di un utente della strada che aveva segnalato una situazione di pericolo e di potenziale dissesto sul viadotto.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×