Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Coronavirus, i consigli della psicoterapeuta #3
Strategie per affrontare l'emergenza con i bimbi

Sono i bambini in età prescolare a rischiare di risentire di più del peso dell'isolamento da Covid-19. Soffrono soprattutto la carenza di contatti sociali e assorbono le emozioni degli adulti. Ecco alcuni suggerimenti di comportamento per i genitori

L’isolamento da Covid-19 potrebbe apparire difficile da un punto di vista emotivo per i bambini in età prescolare. Sono loro ad avere meno occasioni per potersi confrontare con i propri pari, differentemente da quelli più grandi che hanno modo di rapportarsi con insegnanti e compagni di classe: possono, pertanto, risentire maggiormente del peso dell’emergenza coronavirus

I piccini, improntati al pensiero concreto non hanno facile accesso all'astrazione necessaria per prendere in considerazione la prospettiva futura. La loro realtà del momento è la carenza di contatti sociali: il problema principale per i bambini in questo periodo è, infatti, non potere trascorrere del tempo con persone esterne al nucleo familiare ristretto. In aggiunta, i bimbi risentono molto delle emozioni dei genitori: percepiscono, anche dalle espressioni facciali e dai toni di voce, le tensioni e le preoccupazioni che li circondano. 

Sin dai primi momenti della loro vita gli esseri umani sono immersi in un campo sociale e ne percepiscono l’atmosfera. Per quanto i genitori cerchino di fare del proprio meglio, il bambino assorbe tutto come una spugna. È per questo che risulta importante fornire spiegazioni ai bambini utilizzando parole facilmente comprensibili, semplici e chiare. Il dialogo emotivo, composto dallo scambio di segnali facciali, affettivi e gestuali, è fondamentale per strutturare un ambiente accogliente e sicuro, presupposto basilare per uno sviluppo sano.

È importante che il genitore accolga e promuova, ancor più durante quest’emergenza da Covid-19, le espressioni emotive dei figli: è bene che i bambini possano dire chiaramente “sono triste” oppure “ho paura”; così facendo si consente loro di potere avere uno spazio di elaborazione ed eventuali spiegazioni per far fronte ai propri vissuti emotivi. Alcuni genitori, nell'intento di proteggere i figli, non esplicitano i propri stati d’animo; così facendo inficiano maggiormente il senso di sicurezza vissuto dalla prole. Quando i genitori condividono i propri stati emotivi i bambini percepiscono maggiore serenità.

Strategie
- Raccontare la verità in modo semplice e pacato
- Dare l’opportunità ai bambini di avere relazioni con gli altri, utilizzando le videochiamate
- Spiegare cosa sta avvenendo ora facendo riferimento a eventi similari da loro conosciuti. Per esempio: «Dobbiamo stare casa perché ci sono delle persone ammalate. Ti ricordi quando il cuginetto aveva la febbre e non potevate stare insieme?»
- Accedere al mondo interno del bambino chiedendogli di disegnare il virus per capire come se lo rappresenta
Mantenere le abitudini: effettuare i pasti a orario regolare e avere attività da svolgere bene organizzate concorre a costruire un ambiente sicuro. Per i bambini piccoli le routine sono rassicuranti: sapere prima quello che si farà rappresenta un segnale di sicurezza e di controllo. Può essere confortante creare nuove abitudini di contatto, come una chiamata ai nonni prima di cena o prima di andare a dormire
- Assegnare dei compitini ai bambini li tiene impegnati e consente loro di sperimentare cicli di soddisfazione (coadiuvandoli quando necessario).

Cosa fare
- Trasmettere protezione e affetto prendendosi cura dei bambini
- Trasmettere sicurezza e fiducia comunicando che si sta lavorando per risolvere l’emergenza e tornare alla normalità
- Immaginare il futuro programmando anche con i bambini quello che si farà dopo
- Non trascurare l’attività fisica, ricordandosi che muoversi è un bisogno di tutti e ancora di più dei più piccoli. Il miglior movimento è quello che si realizza all'aperto
Filtrare le eventuali informazioni che possano racchiudere aspetti inquietanti
- Evitare espressioni esageratamente preoccupanti e prefigurare scenari risolvibili. Per esempio: alla frase «non andiamo dalla zia perché se no si ammala» preferire «per ora non andiamo dalla zia ma la rivedremo presto».

Dott.ssa Antonietta Germanotta
Psicologa e psicoterapeuta familiare - Psicotraumatologa EMDR
Sito web -
Pagina Facebook

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews