Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Covid, resteranno restrizioni per entrare in Sicilia
Musumeci: «Pochi contagi grazie ad arrivi limitati»

Il governatore, che nei giorni scorsi si è lamentata della riapertura troppo lenta prevista per l'isola, rimarca come sarà comunque importante ridurre al minimo indispensabile gli ingressi di persone provenienti da altre regioni

Redazione

«Ho appena chiesto al ministro dei Trasporti di mantenere inalterate le norme per l'accesso in Sicilia». Ad assicurare che i controlli degli ingressi nell'isola non cambieranno è il presidente della Regione Nello Musumeci

L'annuncio arriva a pochi giorni dall'avvio della fase due in materia di contenimento dell'epidemia di Covid-19 in tutta Italia. «Saranno, come sempre, i dati epidemiologici a suggerirci, nelle prossime settimane, quando avviare una lenta e graduale riapertura dei collegamenti con il resto del mondo», sottolinea Musumeci. 

Il governatore, che nei giorni scorsi si è lamentato del nuovo Dpcm che disciplinerà la fase due, sostenendo che la riapertura all'interno delle regioni meridionali sarà troppo ristretta, rimarca come i risultati ottenuti in Sicilia derivino dalle restrizioni agli ingressi. «Se oggi l'isola può contare sul più basso numero di contagi lo si deve - conclude Musumeci - anche alla forte limitazione degli arrivi e alla disciplina del popolo siciliano».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews