Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Covid-19, si ribella a isolamento e accende barbecue
Poliziotti denunciano 40enne e tre suoi vicini di casa

Gli agenti sono intervenuti in un cortile del centro storico di Caltanissetta. L'organizzatore della serata è andato su tutte le furie e non è stato facile riportarlo alla calma

Redazione

Alla vista degli agenti ha iniziato a distruggere piatti e bicchieri. Ad andare in fumo, d'altronde, non erano soltanto carne e carciofi ma l'intera serata. È successo a Caltanissetta, nel quartiere Santa Croce, dove i poliziotti della sezione Volanti sono intervenuti in un cortile attirati dalle voci di un gruppo di persone.

Attorno al tavolo le forze dell'ordine hanno trovato un 40enne e tre vicini di casa, che hanno dichiarato di avere accettato l'invito a cena per combattere l'isolamento causato dalle restrizioni imposta dal governo per l'emergenza Covid-19. Solo che sono proprio gli stessi decreti a vietare situazioni di socialità come i barbecue.

Al momento dell'identificazione, il padrone di casa ha iniziato a imprecare lanciando anche una bottiglia d'olio contro gli agenti, i quali hanno penato non poco per bloccarlo. Per tutti e quattro è scattata la denuncia a piede libero.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×