Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Conte: «Divieti prorogati fino a luglio? Nulla di vero»
Nuova multa fino a 4mila euro per chi trasgredisce

Il presidente del Consiglio presenta il nuovo decreto che tocca i rapporti con le Regioni e il Parlamento e introduce multe più elevate. Quindi la smentita di notizie rincorse oggi sull'allungamento fino all'estate delle misure restrittive

Redazione

«Misure restrittive prorogate fino al 31 luglio 2020? Assolutamente no, non c'è nulla di vero». Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte presenta il nuovo decreto e ci tiene a fare chiarezza sulle voci che si sono rincorse oggi su un possibile allungamento dei divieti fino a estate inoltrata. «Quella - spiega Conte - è la data astratta che abbiamo fissato, già a gennaio, per la fine dello stato di emergenza nazionale che dura sei mesi. Ma questo non significa che le misure restrittive attualmente in vigore verranno prorogate fino a quella data. Anzi, siamo pronti ad allentarle e superarle appena possibile. Siamo fiduciosi che ben prima di quella scadenza si possa tornare alle nostre abitudini di vita».

La novità più importante del nuovo decreto riguarda l'introduzione di una nuova multa che va da 400 a tremila euro. «Da ora in poi alla sanzione attualmente prevista si sostituisce questa multa. Nel caso in cui la violazione sia stata compiuta con un veicolo, la sanzione è aumentata fino a un terzo. Non c'è il fermo amministrativo del mezzo». Multe più dure quindi per chi trasgredisce. 

Via libera alle ordinanze regionali più severe dei decreti del governo nazionale. Come già avvenuto in Sicilia con i divieti imposti dal presidente Nello Musumeci sulla chiusura domenicale delle attività commerciali e sull'assoluto divieto di attività motoria. «Abbiamo regolamentato in modo lineare i rapporti governo centrale e Regioni. Lasciamo che i presidenti possano adottare nell'ambito esclusivo delle loro competenze provvedimenti e misure restrittive anche più severe, ovviamente però rimane la funzione di coordinamento, omogeneità che viene assicurato dai nostri interventi».

Infine, Conte ha annunciato una regolamentazione «più puntuale e trasparente dei rapporti tra governo e Parlamento. Ogni dpcm verrà trasmesso ai presidenti delle Camere e il presidente del Consiglio andrà a riferire periodicamente ogni 15 giorni sulle misure adottate al parlamento. in modo da consentire anche al parlamento di seguire ed essere edotto».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews