Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Coronavirus, nuovo modello per l'autocertificazione
Stretta per chi è in quarantena. Si rischiano 12 anni

Il modulo è stato pubblicato sul sito del ministero dell'Interno e contiene alcune voci che riguardano i soggetti contagiati e chi è entrato in contatto con loro. In caso di violazioni è previsto il reato di concorso colposo in epidemia

Redazione

Da oggi c'è bisogno di un nuovo modulo per gli spostamenti dei cittadini (SCARICA QUI IL MODULO). A renderlo noto è stato il ministero dell'Interno che ha pubblicato sul proprio sito web una rivisitazione della precedente autocertificazione (LEGGI LA GUIDA). Il documento contiene una nuova voce con il quale l'interessato deve dichiarare di non essere risultato positivo al coronavirus e di non essere sottoposto alla quarantena domiciliare perché entrato in contatto con soggetti infetti. 

Come in precedenza il modello dovrà essere compilato in ogni sua parte. Il cittadino, quando sottoposto a controllo, dovrà esibire anche un documento di riconoscimento valido. Così da essere identificato. C'è la possibilità di compilare il modulo a casa o al servizio di controllo delle forze dell'ordine. Chi è positivo o costretto alla quarantena domiciliare e viene scoperto fuori casa rischia l'accusa di concorso colposo in epidemia, reato punito fino a 12 anni di carcere

Nei giorni scorsi in tutta Italia non sono mancati i casi di persone sorprese a circolare liberamente nonostante la positività al tampone. Come accaduto a Sciacca, dove una persona è stata beccata all'interno di un supermercato. Secondo i dati del ministero nei primi giorni di verifiche sono state denunciate poco più di 27mila persone. Il decreto firmato dal presidente del consiglio Giuseppe Conte stabilisce che lo spostamento dalla propria abitazione è consentito solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di salute e per il rientro al proprio domicilio. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews