Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Coronavirus, Razza riferirà all'Ars in seduta ristretta
Musumeci incontra Anci. Ecco le richieste dei sindaci

Convocazione per il prossimo 18 marzo per ascoltare l'assessore alla Salute, Ruggero Razza. Saranno presenti i capigruppo, i componenti del consiglio di presidenza, la commissione Sanità e un rappresentante del governo

Miriam Di Peri

Foto di: Miriam Di Peri

Foto di: Miriam Di Peri

Dopo lo stop all'attività d'Aula, l'Assemblea regionale siciliana torna a riunirsi. Lo farà il prossimo mercoledì 18 marzo, alle ore 11.00, per le «comunicazioni dell'assessore regionale alla Salute in merito all'emergenza Coronavirus». Come già avvenuto alla Camera e al Senato ieri, la seduta, su disposizione del Presidente dell'Assemblea, si terrà alla esclusiva presenza dei capigruppo, dei componenti del Consiglio di Presidenza, dei componenti della Commissione sanità e di un rappresentante del governo regionale «designato dal Presidente della Regione in aggiunta all'Assessore per la salute».

«Durante lo svolgimento della seduta - si legge ancora nella nota di convocazione -, si dovranno scrupolosamente osservare le prescrizioni igienico-sanitarie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, fra le quali, in special modo, quella di evitare contatti ravvicinati, mantenendo la distanza interpersonale di almeno un metro, e quella di evitare le strette di mano e gli abbracci».

Intanto questa mattina i sindaci delle Città metropolitane, i commissari dei Liberi consorzi e il presidente dell’Anci Sicilia, Leoluca Orlando, hanno partecipato ad un incontro in video conferenza con il presidente della Regione, Nello Musumeci, e con l’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, per definire le azioni di contrasto alla diffusione del coronavirus.

«Si è preso atto - spiega il presidente Orlando - che sta crescendo la consapevolezza dei cittadini circa la gravità della situazione. Hanno, infatti, compreso l’esigenza di non frequentare luoghi affollati e di restare il più possibile a casa, limitando le attività esterne a quelle strettamente necessarie».

In quella sede, l'Anci Sicilia ha presentato una serie di proposte che riguardano non solo il funzionamento e i bilanci degli enti locali in Sicilia, ma anche l’apparato economico, soprattutto del settore turistico-alberghiero.

L'associazione dei Comuni chiede, dunque, la proroga dei termini di tutti gli adempimenti finanziari, contabili e certificativi ivi compresi quelli per i Comuni in dissesto, pre-dissesto e strutturalmente deficitari, ma anche il rinvio delle scadenze di carte d’identità, autorizzazioni anagrafiche e permessi di soggiorno per limitare l’accesso agli uffici comunali competenti e un intervento normativo per agevolare il collocamento in ferie del personale e il lavoro a distanza oltre che il lavoro flessibile.

Secondo i sindaci è necessario, inoltre, un fondo per bilanciare dilazioni e ritardi di riscossione dei tributi locali; la sospensione della rata dei mutui per investimenti e lo spostamento all’anno finale della rata dell’anno in corso; un fondo per il dilazionamento degli interessi dei crediti non riscossi. 

Per quanto riguarda, infine, il sistema economico-produttivo, i primi cittadini siciliani chiedono inoltre un intervento sul sistema bancario per dare liquidità al sistema delle imprese, l'estensione della cassa integrazione, il blocco o la sospensione degli affitti per gli esercizi «la cui attività è stata di fatto annullata o formalmente proibita (ristoranti, bar, barbieri, parrucchieri, etc..)».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

MeridioKids, la rubrica per i più piccoli

Un modo per creare comunità in questo periodo senza socialità. Nasce per questo MeridioKids, la rubrica di MeridioNews pensata per la quarantena di grandi e piccini. Istruttori di discipline sportive, artisti, disegnatori, animatori, pasticceri, maghi. A ognuno abbiamo chiesto di pensare un'attività o un gioco ...

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews