Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Avola, emula il web e salta sulle auto in sosta
Fermato dai carabinieri, dovrà risarcire i danni

Mascherato ed trascinato dai festeggiamenti del Carnevale, il giovane ha deciso di imitare una malsana moda del momento che vede ragazzini da ogni parte d’Italia saltare sulle macchine e sui tetti

Redazione

Durante i festeggiamenti per il “Carnevale Avolese 2020” un ragazzo è stato fermato da militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Siracusa perché sorpreso a “saltare” sulle macchine in sosta, emulando alcuni folli video che girano in questi giorni sul web. 

Si tratta di un avolese, da poco maggiorenne, che, mascherato ed emotivamente trascinato dai festeggiamenti del Carnevale, ha deciso di imitare una malsana moda del momento che vede ragazzini da ogni parte d’Italia saltare follemente sulle macchine e sui tetti, provocando danni e rischiando per la propria incolumità. 

Tuttavia, proprio in quel momento, ad assistere alla deprecabile esibizione si è trovato un militare delle Fiamme Gialle che, libero dal servizio, stava facendo rientro a casa insieme alla sua famiglia. Avendo notato l’incosciente gesto del giovane, il militare ha iniziato ad inseguirlo finché non è riuscito a fermarlo definitivamente, non prima però che il ragazzo avesse danneggiato la sua ultima autovettura, una macchina della Polizia Municipale del Comune di Avola, impiegata nel servizio di viabilità in occasione della sfilata dei carri. 

L’”acrobata” è stato così condotto presso il Commissariato di Polizia, dove si è proceduto alla sua identificazione e alla denuncia a piede libero. Nella sua corsa, ha totalizzato il danneggiamento di 4 veicoli. La pratica descritta, in voga tra i giovani di oggi e ripresa da diversi social network, configura il reato di danneggiamento, previsto e punito dall’art. 635 del codice penale, per il quale si rischia la reclusione fino a 5 anni. I proprietari potranno ora adire le vie legali e chiedere il risarcimento dei danni subiti.

(Fonte: carabinieri di Siracusa)

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews