Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Spremuta d'arancia rossa siciliana in tutti i McDonald's
In estate nuovo ristorante a Giarre con 40 assunzioni

Grazie all'accordo con Oranfrizer, nei 450 McCafé di tutta Italia si potrà scegliere la spremuta fatta con gli agrumi della Piana di Catania. Ne verranno acquistate 500 tonnellate all'anno

Redazione

C'è un nuovo importante mercato per l'arancia rossa Igp. Da oggi la spremuta interamente made in Sicily si potrà gustare anche nei 450 McCafé di McDonald's. L'iniziativa è stata presentata stamattina a Catania. Una buona notizia per numerosi produttori della Piana che, tramite la società Oranfrizer, potranno conferire presso la multinazionale - si parla di 500 tonnellate all'anno di arance acquistate per produrre, si stima, 700mila spremute - ma anche per i consumatori di McDonald's che avranno un'opzione salutare a un prezzo competitivo: due euro e 50 centesimi.


«La scelta di McDonald’s di inserire all’interno dell’offerta di McCafé una vera eccellenza del made in Italy come l’Arancia Rossa di Sicilia IGP  - spiega Giorgia Favaro, direttore marketing di McDonald’s Italia - rafforza il nostro legame con il territorio siciliano, e rientra nel più ampio impegno dell’azienda per la promozione del comparto agroalimentare italiano. È una nuova e importante tappa del lungo percorso che abbiamo intrapreso oltre dieci anni fa con i Consorzi di Tutela delle materie prime Dop e Igp». Favaro annuncia un nuovo evento a Milano «con pupi e carretti siciliani» per lanciare l'iniziativa. E non esclude che l'arancia rossa, dopo essere approdata nei 450 McCafè italiani, non possa oltrepassare le Alpi ed essere venduta anche all'estero. «Sarebbe un sogno - sottolinea il patron di Oranfrizer Nello Alba - perché non farla assaggiare anche ai nostri concittadini europei?». 

Stamattina, presenti all'evento al McDonald's di piazza Stesicoro, c'erano anche Salvo Laudani, marketing manager di Oranfrizer, Edgardo Bandiera, assessore all’Agricoltura della Regione Sicilia e Giovanni Selvaggi, presidente del Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP. Ospite speciale la giovane ginnasta catanese Carlotta Ferlito.

Dopo il matrimonio con Oranfrizer, la presenza di McDonald's in Sicilia è destinata ancora a crescere nel corso del 2020. «Entro l'estate apriremo il ristorante a Giarre - spiega Pietro Vadalà, che gestisce i punti vendita nell'isola - e speriamo di assumere 40 persone. In generale contiamo di aumentare quest'anno la forza lavoro di cento unità». Possibili altre aperture? «Nel medio termine, diciamo cinque anni, vorremmo aprire dieci nuovi ristoranti in Sicilia orientale», conclude Vadalà.

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews