Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A Messina 158 migranti salvati in due interventi
Arrivano a bordo dell'Aita Mari, di una ong basca

Sul molo Norimberga c’è il personale dell'Asp, della Prefettura e delle forze dell’ordine. «158 esseri umani, nostri fratelli e sorelle possono finalmente trovare una terra di pace dopo tanta sofferenza», ha scritto la ong sui social

Redazione

È arrivata poco prima delle 8.30 al porto di Messina la nave spagnola Aita Mari con a bordo 158 migranti soccorsi nei giorni scorsi in diverse operazioni di salvataggio. Nel primo caso sono state salvate 93 persone e nel secondo soccorso 65 persone. 

Sul molo Norimberga c’è il personale dell'Asp, della Prefettura e delle forze dell’ordine. «158 esseri umani, nostri fratelli e sorelle possono finalmente trovare una terra di pace dopo tanta sofferenza», ha scritto la ong sui social. Come per gli altri sbarchi delle ultime settimane, è scattato anche in questo caso il protocollo anti Coronavirus, esattamente come avviene negli aeroporti italiani per tutti i voli internazionali. 

Aita Mari è il nome di un pescatore basco, diventato a metà '800 un eroe popolare per aver salvato numerose vite umane in mare. Morì nel 1866 provando a soccorrere dei pescatori in difficoltà per una tormenta. L'associazione basca Salvamento Maritimo Humanitario ha voltuo chiamare così il progetto che l'ha portata prima a intervenire nel mar Egeo e poi nel Canale di Sicilia. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×