Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A19 interrotta, chiude pure l'alternativa da Resuttano
A camion e bus resta solo allungare di altre due ore

«Molti di noi non rispetteranno questo nuovo divieto». Gli autotrasportatori mettono le mani avanti. Non bastava la chiusura di un tratto dell'autostrada, per loro e per i pullman da ieri è chiusa pure la sp19 perché mancano le condizioni di sicurezza

Salvo Catalano

Di male in peggio. Un'altra strada utile a camion e autobus per andare da Catania a Palermo viene chiusa. Sono servite le oltre 24 ore di inferno - quello vissuto da decine di autotrasportatori il 14 gennaio e la notte successiva sulla strada provinciale 19 dove un camion è finito di traverso - per far scattare ulteriori controlli e far decidere al libero consorzio di Caltanissetta che no, non ci sono affatto le condizioni di sicurezza per far transitare da lì i mezzi pesanti, costretti a quella deviazione per la chiusura di un tratto dell'autostrada A19, i quattro chilometri del viadotto Cannatello.

Da ieri, quindi, è scattato il divieto per i mezzi superiori alle 3,5 tonnellate di uscire allo svincolo Resuttano. Resta solo un percorso alternativo: uscita obbligatoria a Tremonzelli, strade statali 120, 117, 121 e la strada provinciale Sp33, con rientro in autostrada allo svincolo di Mulinello, dopo Enna. «L’autostrada potrà essere percorsa fino a Resuttano esclusivamente dai mezzi pesanti che abbiano tale località come destinazione finale», precisa Anas.

«Il divieto non verrà rispettato da tanti - mettono le mani avanti i rappresentanti degli autotrasportatori siciliani - perché comporta oltre due ore in più di strada». Alcune sigle - Aias e Atras in prima fila, le stesse che hanno promosso il blocco dei porti a inizio anno, durato solo poche ore - si sono riunite stamattina nella zona industriale di Catania per discutere sul da farsi. Tra le loro richieste c'è sempre quella di ripristinare rapidamente la sicurezza della Sp 19, quella che hanno percorso fino a ieri uscendo a Resuttano. Un'alternativa che, secondo gli autotrasportatori, se sistemata, comporterebbe un ritardo di soli trenta minuti. 

Ieri il responsabile della struttura territoriale Anas Sicilia, Valerio Mele, è stato sentito dalla commissione Ambiente dell'Ars. Un lungo resoconto sullo stato dei lavori dei vari cantieri siciliani, a cominciare dall'autostrada Palermo-Catania, ma nessun riferimento al viadotto Cannatello. L'altro grande nodo, il viadotto Himera, qualche chilometro prima del Cannatello, interdetto dal 2015 per una frana, dovrebbe essere riaperto ad aprile. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews