Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Muos, procura presenta ricorso contro le assoluzioni
Alla sbarra ex dirigente regionale e tre imprenditori

La sentenza di secondo grado sulla presunta violazione delle norme ambientali e l'accusa di abuso edilizio si era chiusa con la conferma del giudizio di primo grado per Giovanni Arnone, Mauro Gemmo, Concetta Valenti e Carmelo Puglisi

Redazione

Il procuratore generale della Repubblica Francesco Paolo Giordano ha proposto il ricorso in Cassazione contro la sentenza di assoluzione, dello scorso luglio, nel processo penale per la costruzione del Muos di Niscemi, il sistema di telecomunicazioni militari Usa. La sentenza di secondo grado sulla presunta violazione delle norme ambientali e l'accusa di abuso edilizio si era chiusa con la conferma del giudizio di primo grado

Tutti assolti: l'ex dirigente regionale del dipartimento Ambiente Giovanni Arnone e i tre imprenditori Mauro Gemmo, Concetta Valenti e Carmelo Puglisi che hanno lavorato all'interno della riserva naturale Sughereta, dove si trovano le antenne satellitari al servizio della marina militare statunitense.

Una storia che si ripete. Già dopo l'assoluzione «perché il fatto non sussiste» in primo grado, il procuratore capo di Caltagirone Giuseppe Verzera aveva presentato ricorso. Sulla stessa vicenda è in corso di svolgimento un processo con rito ordinario in cui sono imputati Adriana Parisi, Giuseppe Leonardi, Maria Rita Condorello.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere

La cronaca, gli aggiornamenti, le disposizioni della Regione, le informazioni utili, gli effetti collaterali. Tutto quello che c'è da sapere sul nuovo virus, arrivato anche nell'Isola.

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×