Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

A Lentini la tecnologia è al servizio dell'agricoltura
«Controllo radio per dare la giusta acqua agli alberi»

Vito Amantia, imprenditore di un'azienda agricola nel Siracusano, ha adottato un sistema di irrigazione rivoluzionario. «Riduce i rischi di inquinamento delle falde acquifere e con questo impianto - assicura a MeridioNews - la crisi è lontana»

Danilo Daquino

La tecnologia al servizio dell'agricoltura, puntando sempre alla qualità. È l’esperienza maturata da Vito Amantia, che all'interno della sua azienda agricola di Lentini, nel Siracusano, ha adottato un sistema di irrigazione rivoluzionario grazie al quale è possibile abbattere i costi di produzione. Come? Tramite un meccanismo che permette di «avere una scienza esatta per capire di quanta acqua hanno bisogno le piante e quanta, dunque, bisogna rilasciarne. È un sistema di controllo radio - spiega Amantia a MeridioNews - C'è una centralina madre che comunica con un ripetitore che si trova vicino alla valvola e rilascia soltanto l'acqua strettamente necessaria», in base al fabbisogno della pianta

Questo è possibile grazie a un elaborato sistema di calcoli in grado di monitorare anche le condizioni climatiche. La macchina, infatti, è collegata direttamente a una stazione meteo. «Abbiamo dei tubi posti 20 centimetri sotto il terreno, con dei gocciolatori - continua - l’acqua che eleviamo dalle pompe passa attraverso questo processo di irrigazione che la gestisce in base all'esigenza. In questo modo, si ottiene un rilascio dell'acqua che è esattamente lo stretto necessario di cui la pianta ha bisogno». 

Non solo il risparmio idrico al centro del metodo tecnologico, ma anche quello del fertilizzante, che si può scegliere di «localizzare solo in un punto senza inquinare, perché viene assorbito totalmente dalla pianta». come avviene con l’acqua che, con questo metodo, non va a disperdersi inutilmente nella terra. «I risultati sono eccezionali, non si lascia nulla al terreno - puntualizza Amantia - riducendo il rischio di inquinamento delle falde acquifere. Con sistema innovativo, installabile su qualunque tipo di coltura, questo non avviene». 

La competenza maturata in questo campo dall'imprenditore, è frutto di diversi corsi che ha frequentato e che lo hanno convinto a mettere in pratica nella sua azienda quanto aveva appreso. «Ho una società che installa questo sistema, già diverse aziende ce lo hanno chiesto - rivela - e a queste offriamo diversi servizi: in caso di difficoltà o necessità di assistenza, posso controllare e agire sugli impianti di tutti tramite un server che conserva tutti i dati disponibili in qualunque momento e da qualsiasi parte del mondo anche tramite smartphone». 

Attraverso la rete, infatti, l’imprenditore può controllare in tempo reale l’efficienza dell'impianto e monitorare anche eventuali guasti, agendo tempestivamente senza mettere a rischio il raccolto. Ma è il metodo giusto per abbattere, oltre ai costi, anche l'ormai famigerata crisi del settore che specie a Lentini, nota per essere la città delle arance, ha messo in ginocchio diverse realtà? «Con questi impianti la crisi è lontana - taglia corto Amantia - A causa della tristeza molti agrumeti del nostro territorio sono morenti e producono scarsa qualità, ma altrettanti sono stati impiantati da capo e parecchi vengono gestiti con il nostro sistema di irrigazione, con dei notevoli vantaggi. Anche perché l’investimento in queste tecnologie si ripaga risparmiando sulla campagna irrigua e sull'utilizzo dei fertilizzanti. Insomma - conclude - quello che si fa oggi con pochissima acqua, una volta era impensabile».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews