Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Riunioni in prefettura su rifiuti e servizio idrico
Mercoledì verrà riconosciuto debito da 35 milioni

Al centro dei colloqui la situazione finanziaria dell'Ato Cl 1 in liquidazione e la costituzione dell'Assemblea territoriale idrica. In ballo anche la questione delle bollette pazze emesse dal gestore Caltaqua

Redazione

Nella mattinata odierna, presieduta dalla prefetta Cosima Di Stani, alla presenza del commissario straordinario del Libero consorzio e degli amministratori dei 22 Comuni della provincia, nell’ambito della Conferenza Provinciale Permanente, ha avuto luogo un incontro finalizzato ad un approfondimento congiunto delle problematiche connesse alla gestione del servizio idrico integrato e del ciclo dei rifiuti. 

Nel corso della riunione è stata esaminata la complessiva rilevante esposizione debitoria dei comuni nei confronti dell’Ato CL 1 in liquidazione, rilevando che è stata fissata per il prossimo 20 novembre la seduta di approvazione dei bilanci ATO riferiti agli ultimi 7 anni di gestione che riportano un debito complessivo pari a 35 milioni di euro. Il riconoscimento dell’ingente debito desta notevoli preoccupazioni ai singoli Comuni soci in considerazione della grave situazione finanziaria in cui versano i medesimi. 

Con riguardo alle problematiche afferenti la gestione del servizio idrico integrato, gli amministratori presenti, dopo aver preso atto del notevole ritardo nell’attuazione delle disposizioni normative regionali in ordine alla costituzione dell’Assemblee territoriali idriche, quali enti di governo preposti alla governance del servizio e all’esercizio dei relativi poteri di regolazione, vigilanza e controllo, hanno concordato la data del 5 dicembre p.v. per l’insediamento formale di tale fondamentale organismo dal cui avvio potrà discendere la definizione di percorsi condivisi di soluzione delle attuali criticità nella gestione del servizio. 

Infine i comuni hanno invitato il Commissario dell’Ato ad affrontare con il gestore Caltaqua la questione concernente le bollette pazze al fine di valutare la possibilità di un annullamento dell’ultimo conguaglio operato dalla società disponendo l’ammissione generalizzata degli utenti alla rateizzazione.

(Fonte: Prefettura di Caltanissetta)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews