Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Lampedusa, sequestrata discarica di auto abbandonate

Redazione

Durante la giornata di ieri, l’attenzione dei militari dell’Arma si è concentrata su un’area adibita a discarica abusiva, sull’isola di Lampedusa. I carabinieri hanno sequestrato un’ampia fascia di terreno, ubicata in una zona disabitata, dove era stato realizzato un vero e proprio cimitero per le autovetture. 

Carcasse di automobili, vecchi motocicli, sportelli, sedili, parti di veicoli e persino un’impastatrice per il cemento e un camion, erano state accumulate in aperta campagna. Le indagini hanno consentito di individuare e denunciare il responsabile. Si tratta di un cittadino lampedusano che adesso dovrà giustificare, di fronte al Tribunale di Agrigento, la sua condotta dannosa per l’ambiente. 

Lo sversamento dei liquidi contenuti nei motori e nelle batterie delle auto abbandonate alle intemperie, ad esempio, col tempo rischia di penetrare nel terreno inquinando in modo grave anche il sottosuolo e le acque. Analoghi servizi proseguiranno nelle prossime settimane.

(Fonte: Comando provinciale dei carabinieri di Agrigento)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews