Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Vulcano, sequestrati in gioielleria conchiglie e coralli

Redazione

Nella giornata di ieri, militari del Nucleo Carabinieri CITES di Catania hanno effettuato un controllo sulla vendita e legale detenzione di parti di animali protetti dalla Convenzione CITES di Washington presso un negozio di articoli di gioielleria sito nell’isola di Vulcano. Qui venivano trovati, esposti per la vendita, collane, ciondoli ed altri monili con denti di squalo bianco, con artigli di grandi felini, conchiglie, coralli e rostri di pesce sega. Tutte specie protette ricomprese negli allegati al Reg. CE 338/97 che disciplina l’applicazione nell’Unione Europea della normativa CITES. La CITES, (Convention on International Trade in Endangered Species of wild fauna and flora) Convenzione sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora selvatiche minacciate di estinzione, firmata a Washington il 3 marzo1973, infatti trova applicazione sia per gli animali vivi, sia per quelli morti e parti di essi.

Il suo scopo è assicurare che le specie selvatiche di fauna e flora minacciate di estinzione non siano soggette ad uno sfruttamento insostenibile a causa del loro commercio. Gli accertamenti effettuati hanno consentito di appurare che la quasi totalità delle specie protette non erano scortate da alcun documento che ne attestasse la legale detenzione né tantomeno che ne consentisse la vendita.

Sono stati così sequestrati quattro rostri di pesce sega, un cranio di coccodrillo, cinque ciondoli e bracciali con artiglio di presunta tigre, tre denti di squalo bianco, 16 conchiglie di Nautilus, due conchiglie tridacne giganti di circa 120 e 40 chili, quattro pezzi di corallo blu, 15 pezzi di corallo madreporari, 142 artigli di grande felino, un carapace di Tartaruga marina. Il soggetto è stato deferito alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto.

(Fonte: Comando provinciale dei carabinieri di Messina)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews