Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Pordenone-Trapani 2-1, granata ancora ko
Siciliani all’ultimo posto, adesso è crisi nera

Alla Dacia Arena di Udine sono i friulani a imporsi. Siciliani sempre più ultimi in classifica, adesso mister Baldini rischia seriamente. A decidere il match la rete di Camporese nel primo tempo e i rigori trasformati da Burrai e Taugourdeau nella ripresa

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Trapani Calcio

Foto di: pagina Facebook Trapani Calcio

Seconda sconfitta consecutiva in pochi giorni per il Trapani che dopo aver perso a Frosinone cade anche a Pordenone. I friulani si impongono per 2-1 e condannano sempre di più la squadra di mister Baldini all’ultimo posto. Siciliani fermi a quota sei punti, mentre le dirette concorrenti cominciano a prendere il largo. E domenica prossima lo scontro diretto con il Cosenza diventa già uno spartiacque della stagione.

Padroni di casa subito pericolosi sin dai primi minuti con Gavazzi e Candellone che mettono i brividi a Fornasier. I neroverdi sembrano decisamente più in palla e al 7’ si portano in vantaggio: sugli sviluppi di un corner battuto da Burrai, Camporese stacca più in alto di tutti e mette in rete. I siciliani provano a ripartire, ma i friulani si coprono bene. La squadra di Baldini ci prova con Aloi, Del Prete e Nzola, ma è ancora il Pordenone a rendersi pericoloso, con una deviazione di Del Prete che per poco non mette fuori causa Carnesecchi. Al 21’ padroni di casa vicini al raddoppio ancora su calcio d’angolo: colpo di testa di Strizzolo e palla sul palo. La squadra siciliana è in palese difficoltà e non riesce a trovare varchi per far male agli avversari, per i neroverdi ci prova anche Ciurria ma Carnesecchi si fa trovare pronto. Al 36’ proteste neroverdi per un presunto tocco di mano di Fornasier in area, ma l’arbitro lascia correre. Il Trapani colleziona due timide occasioni con Moscati, tiro sopra la traversa, e Pettinari che viene servito da Nzola, ma conclude alto. E le squadre rientrano negli spogliatoi sull’1-0.

In avvio di ripresa, Baldini inserisce Scaglia per Aloi, ammonito nel corso del primo tempo. I neroverdi però si rendono nuovamente pericolosi con Ciurria, mentre i siciliani si fanno vedere con Luperini, chiuso dall’intervento di Vogliacco in area. Mister Tesser inserisce anche Pasa per dare più equilibrio ai suoi, mentre i siciliani ci provano dalla distanza con Pettinari e Moscati, senza impensierire Di Gregorio. Al 64’ proteste trapanesi per un contatto tra Pettinari e Vogliacco, ma per l’arbitro è tutto regolare. Il Pordenone torna a farsi vedere con Strizzolo al 67’, Carnesecchi devia in tuffo. Un minuto dopo, rigore per i padroni di casa concesso per fallo di Fornasier su Ciurria. Sul punto di battuta si porta Burrai che spiazza Carnesecchi e fa 2-0. I granata provano a riaprirla con Nzola, Pettinari e Pagliarulo, ma i friulani si rendono pericolosi in contropiede. Nei minuti finali, Trapani vicino al gol con Moscati e Del Prete, ma a riaprirla è Taugourdeau che all’89’ trasforma un rigore concesso per fallo di Pasa su Colpani. In pieno recupero, siciliani in dieci per l’espulsione di Nzola, arrivata per proteste.

Il tabellino

Pordenone (4-3-1-2): Di Gregorio, Semenzato, Vogliacco, Camporese, De Agostini, Misuraca, Burrai, Gavazzi (81' Stefani), Ciurria, Strizzolo, Candellone (56' Pasa). A disp.: Bindi, Jurczak, Almici, Bassoli, Zanon, Mazzocco, Zammarini, Monachello. All. Tesser.

Trapani (4-3-1-2): Carnesecchi; Candela (82' Golfo), Fornasier, Pagliarulo, Del Prete; Aloi (46' Scaglia), Taugourdeau, Luperini (66' Colpani); Moscati, Nzola, Pettinari. A disp.: Dini, Stancampiano, Canino, Cauz, Da Silva, Jakimovski, Minelli, Corapi, Tulli. All. Baldini.

Arbitro: Amabile di Vicenza (Soricaro-Vono)
Quarto uomo: Illuzzi di Molfetta

Marcatori: 7' Camporese, 70' rig. Burrai, 89' rig. Taugourdeau

Note: Ammoniti: Aloi, Fornasier (T). Espulsi: al 90' Nzola (T) per proteste

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews