Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Frosinone-Trapani 3-0, disfatta in Ciociaria
Ciano abbatte i granata con una tripletta

Sesta sconfitta in campionato per i siciliani, mister Baldini a rischio esonero. I granata perdono lo scontro diretto e sono sempre più ultimi in classifica. A decidere il match la tripletta di Ciano

Luca Di Noto

Disfatta pesantissima per il Trapani che a Frosinone cade sotto i colpi di Ciano. Allo Stirpe finisce 3-0 con la gara decisa interamente dalla tripletta dell’attaccante gialloblu. Per i siciliani si tratta della sesta sconfitta in campionato in dieci giornate. La squadra granata è sempre più ultima in classifica con un bottino di soli sei punti in dieci giornate e adesso la posizione di mister Baldini è sempre più a rischio.

Avvio shock per i granata con la squadra di casa che si porta subito in vantaggio: dopo 37 secondi, infatti, Paganini serve Ciano, l’attaccante supera Del Prete e batte un non perfetto Carnesecchi sul primo palo. Le due squadre poi si studiano, con i ciociari che gestiscono il vantaggio e si fanno vedere con Tribuzzi e Novakovich, i cui tentativi sono imprecisi. Col passare dei minuti, la squadra di Baldini comincia a farsi vedere: con Cauz, Pettinari, Moscati, Taugourdeau e Aloi, ma in alcuni casi la mira è imprecisa, in altri invece Bardi si fa trovare pronto. Al 41’ proteste dei gialloblu: Novakovich cade in area e i padroni di casa vorrebbero un rigore, ma l’arbitro lascia correre e si arriva così all’intervallo sull’1-0.

Mister Baldini prova a cambiare subito qualcosa con gli inserimenti di Jakimovski e Tulli per Cauz e Golfo, ma il Frosinone ci mette pochi minuti a raddoppiare. Al 52’, l’arbitro assegna un rigore ai gialloblu per fallo di Jakimovski su Paganini: sul dischetto va Ciano che si fa respingere il tentativo da Carnesecchi, ma l’attaccante si avventa sulla ribattuta e mette in rete. Al 64’ arriva addirittura il tris per Ciano che col sinistro batte ancora Carnesecchi con una punizione perfetta dal limite dell’area. I granata vanno vicini al gol con Fornasier e Del Prete, ma la retroguardia laziale si salva in qualche modo. Padroni di casa pericolosi con Tribuzzi e Citro, i granata ci provano anche con Taugourdeau ma non riescono ad accorciare le distanze. Siciliani pericolosi anche con Moscati e Scaglia, ma non c’è nulla da fare, così allo Stirpe termina 3-0.

Il tabellino

Frosinone (3-5-2): Bardi; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; Paganini, Gori (86' Vitale), Maiello (71' Haas), Tribuzzi, Beghetto; Ciano (74' Citro), Novakovich. A disp.: Bastianello, Iacobucci, Szyminski, Eguelfi, Capuano, Salvi, Zampano, Rohden, Vitale, Dionisi, Matarese. All. Nesta.

Trapani (4-3-1-2): Carnesecchi; Del Prete, Scognamillo, Fornasier Cauz (46' Jakimovski); Colpani (62' Scaglia), Taugourdeau, Aloi; Moscati; Golfo (46' Tulli), Pettinari. A disp.: Dini, Stancampiano, Candela, Canino, Da Silva, Minelli, Luperini, Corapi, Nzola. All. Baldini.

Arbitro: Robilotta di Sala Consilina (Cangiano-Cipressa).
Quarto uomo: Baroni di Firenze

Marcatori: 1', 54', 64' Ciano

Note: Ammoniti: Moscati, Scognamillo, Aloi, Taugourdeau (T), Brighenti, Bardi (F)

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews