Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Da Modica ai tour europei, fino al palco di Sanremo Rock
Iozzia: «Occasione per chi non ha una casa discografica»

Da violoncellista dei Veivecure a bassista dei Baciamo le mani, a concorrente in gara al contest Sanremo Rock. L'artista siciliano Andrea Iozzia racconta a Meridionews la passione per la musica e i suoi progetti da cantautore versatile

Antonia Maria Arrabito

«Usciamo da questa solita gabbia di pareti e parole». Così il cantautore modicano Andrea Iozzia invita metaforicamente chi lo ascolta a salire sulle Nuvole: canzone con cui è entrato nella rosa dei cantautori finalisti per il Sud Italia in gara a Sanremo rock, contest dedicato ai cantautori indipendenti. «Ero in viaggio con il mio gruppo Baciamo le mani - racconta a MeridioNews - e guardando le nuvole ho immaginato un amore profondo in senso lato, che va da padre in figlio o da fratello a fratello».

Ventinove anni, modicano, diplomato al liceo pedagogico-musicale. Ma, soprattutto, un background che include chitarra classica, violoncello e basso, studiati da autodidatta. E, come se non bastasse, tecnico del palco sia per le luci che per il suono. Andrea Iozzia nasce e vive - si fa per dire - a Modica, dove passa da un palco all'altro o da dove parte per una tournée. «A me piace la musica, purché sia suonata bene», racconta il cantautore. La sua carriera, infatti, inizia da violoncellista nel 2009 con il gruppo etereo-pop Veivecure, e prosegue nel 2012 da bassista con il sound ska dei Baciamo le mani, con cui firma un sodalizio che dura ancora oggi. «Avrei dovuto sostituire il bassista precedente solo per qualche concerto - spiega Iozzia - Ma dopo una settimana mi hanno comunicato che ero diventato un membro ufficiale del gruppo. Iniziammo così le prime tournée insieme, dall’Olanda al Belgio a Londra. E da allora non ci siamo più lasciati». 

Poi, ancora, in tour con il cantastorie Davide di Rosolini. Per il giovane modicano una cosa non esclude l'altra nella musica. «Il mio habitat naturale è il rock degli anni Settanta, i Pink Floyd per fare un nome, insieme al blues. Ma non sono una persona che resta nella propria comfort zone. Mi piace avere sempre nuovi stimoli anche se non è facile passare da un genere all'altro, studiarne i fraseggi. È come cambiare casa in cui doversi riambientare». Né possono esistere pregiudizi, come dimostra la scelta di suonare strumenti a volte meno acclamati da chi sta sotto il palco. «Il basso è fondamentale per la ritmica, insieme alla batteria. Sono solo quattro corde, ma senza questo strumento nei pezzi si creerebbe un vuoto facilmente percepibile», aggiunge il musicista. 

Ma non è finita, c’è ancora uno strumento nelle corde del modicano: la voce. Lo scorso febbraio è uscito online e nei punti vendita modicani il suo disco da cantautore, Blocknotes - appunti di viaggio, che contiene il singolo Nuvole, in gara a Sanremo rock. «Il disco è stato realizzato quasi interamente da me. Ho suonato di tutto, dalla batteria alla chitarra al basso e l'ho registrato. Poi ho chiesto ad amici musicisti di suonare parti di sassofono, tastiera e assoli vari. Dentro c’è tutto il mio background, dal cantautorato a parti in inglese». 

La partecipazione a Sanremo rock è avvenuta tramite la selezione online. Se il cantautore supererà le ulteriori fasi, potrà accedere alla finalissima del 7 giugno a Sanremo. Tra le possibilità che il contest offre, oltre alla vittoria in sé, un contratto discografico e la partecipazione a importanti manifestazioni rock. «Si tratta di un’opportunità concreta - spiega - D'altronde, rispetto al parallelo Festival di Sanremo Big e Giovani, questo contest nasce per quegli artisti che non hanno già una etichetta discografica importante alle spalle».

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews