Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, morto l'operaio caduto nella scuola Cannizzaro
Organi verranno donati, l'espianto in programma stanotte

Giovanni Caponata aveva 56 anni. Il 10 ottobre è caduto da un'impalcatura, mentre tinteggiava la struttura scolastica. Era stato assunto nell'ambito dei cantieri di servizio. Resta aperta l'indagine della procura

Simona Arena

Foto di: Giacomo Carena

Foto di: Giacomo Carena

Ha lottato tra la vita e la morte per nove giorni, ma alla fine il sottile filo che lo legava alla vita si è spezzato. È stata dichiarata questa mattina la morte cerebrale di Giovanni Caponata, l'operaio 56enne rimasto vittima di un incidente sul lavoro il 10 ottobre alla scuola Cannizzaro-Galatti. 

Dopo nove giorni di agonia le sue condizioni sono peggiorate e alla fine ai medici del reparto di Rianimazione del Policlinico non è rimasto altro da fare se non dichiarare la morte cerebrale. Hanno quindi chiesto alla famiglia se il 56enne fosse donatore di organi, e come estremo gesto d’amore i familiari hanno dato il consenso all’espianto. Questa notte gli organi di Caponata verranno donati a chi attende di poter migliorare la propria vita. 

Le condizioni del 56enne erano da subito apparse gravi all’arrivo dei soccorritori del 118. Caponata da pochi giorni era impegnato come operaio nei cantieri di servizio, e stava effettuando dei lavori di tinteggiatura dentro la scuola. Non è ancora chiaro se a causa di un malore improvviso o forse per una perdita di equilibrio sia caduto dalla impalcatura su cui si trovava. L’impatto con il suolo gli ha procurato alcune fratture e un grave trauma cranico. Indagini sono ancora in corso da parte della polizia e dell'Ispettorato del Lavoro.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews