Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Serie C, pareggio nel finale per la Leonzio
A Potenza primo passo falso per il Catania

I bianconeri passano in vantaggio, ma subiscono la rimonta della Paganese e raggiungono il 2-2 nel finale con un rigore di Sicurella. Gli etnei cadono in Basilicata: primo stop in campionato per la truppa di Camplone

Luca Di Noto

Foto di: pagina Facebook Sicula Leonzio

Foto di: pagina Facebook Sicula Leonzio

Si è giocata oggi la terza giornata del campionato di serie C, girone C, che ha visto scendere in campo entrambe le squadre siciliane:

Potenza-Catania 2-0
Brutto passo indietro per la squadra rossazzurra che dopo i successi contro Avellino e Virtus Francavilla cade in Basilicata. Un brutto primo tempo pregiudica la gara degli etnei che partono male e sono anche sfortunati per l’infortunio di Saporetti. Al 12’ lucani avanti con un colpo di testa di Giosa, lasciato colpevolmente solo sugli sviluppi di un corner. La squadra di mister Raffaele continua ad attaccare alla ricerca del raddoppio, mentre Camplone è visibilmente nervoso e insoddisfatto (già due le sostituzioni nella prima frazione: Esposito per l’infortunato Saporetti e Llama per Dall’Oglio). Prima dell’intervallo arriva però il raddoppio, firmato da Isgrò, sul cui mancino Furlan non è perfetto. Nella ripresa, i siciliani sembrano avere un piglio diverso e provano a raddrizzare la gara con Di Molfetta, Lodi, Catania e Curiale. Ed è proprio quest’ultimo a fallire un’occasione clamorosa. La vittoria del Potenza permette ai lucani di agganciare proprio il Catania a quota 6 punti in classifica.

Sicula Leonzio-Paganese 2-2
Dopo la sconfitta interna con il Bari e il rinvio della gara col Teramo, arriva il primo punto in campionato per la squadra di mister Grieco, anche se i bianconeri hanno rischiato di restare a mani vuote anche oggi. Il match sembra mettersi subito in discesa per la Leonzio, che all’8’ passa in vantaggio con un colpo di testa di Scardina su cross dalla sinistra di Grillo. I bianconeri sfiorano anche il raddoppio in più di un’occasione con Sabatino, Palermo e ancora Scardina. Alla prima vera occasione, però, i campani trovano la rete del pari con un colpo di testa di Panariello su corner di Capece. Le due squadre vanno al riposo in parità. Nella ripresa, subito proteste ospiti per un fallo su Caccetta, ma l’arbitro fa proseguire. Al 55’, i campani passano in vantaggio con un altro colpo di testa, questa volta di Alberti, su cross di Perri. I siciliani si buttano in avanti alla ricerca del pari finché è proprio Perri a commettere un fallo di mano in area. Per l’arbitro non ci sono dubbi: è rigore. Sul dischetto va Sicurella che regala il pareggio e il primo punto ai bianconeri.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Mario Ciancio e la mafia

Le indagini, la richiesta di archiviazione, il rigetto del giudice per le indagini preliminari e il proscioglimento. Tutte le tappe dell'avventura giudiziaria del direttore-editore del quotidiano etneo La Sicilia, imprenditore edilizio di opere pubbliche e private

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

Nebrodi, tra mafia e rilancio

È il polmone verde più grande della Sicilia. Ma anche il luogo dove una criminalità violenta ha regnato incontrastata per anni

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×

Abbonati a MeridioNews
il primo mese è gratuito

Raccontiamo il tuo quotidiano

×

Dall'8 luglio per leggere su smartphone e tablet le notizie di MeridioNews chiediamo il tuo supporto. In cambio avrai accesso a tutti i contenuti, inclusi quelli speciali, senza pubblicità invasiva.

Disabilita AdBlock

Disabilita le estensioni "AdBlock" e ricarica la pagina per leggere MeridioNews